Roma. E’ in corso nell’istituto di medicina legale del Verano l’autopsia sul corpo del vice brigadiere ucciso nella notte tra giovedì e venerdì nel quartiere Prati. Insieme al medico legale sono presenti alcuni familiari del militare e colleghi. In via Pietro Cossa a è un via vai di persone che depositano fiori, altri accendono lumini, alcuni lasciano dei messaggi per il militare ucciso da due turisti americani. Molti si fermano per alcuni minuti in silenzio e lasciano una preghiera. C’è chi chiede che la “morte di questo servitore dello Stato non sia vana”. “ non merita questo. La morte di questo servitore dello Stato non sia vana, chi offende una divisa offende l’Italia e gli italiani. Perchè il cielo lo accolga e dalla terra una preghiera. Rip amen”. Qualcuno ha anche messo un tricolore su un palo della segnaletica ad un metro dal luogo esatto in cui è stato accoltellato il vice brigadiere.  “ per un’ Italia che non ti merita”. “Onore a te, fratello nostro, non sei un eroe, sei una vittima del sistema italiano, proteggici da lassù, qua ci proviamo noi”. Molti messaggi sottolineano il sacrificio del militare, morto nell’atto di compiere il proprio di servitore dello Stato: “Otto coltellate, un’eternità – si legge su un biglietto -. I limiti di una divisa servita con onore, il limite del tuo grande cuore dagli occhi azzurro cielo”. Anche il ministro della Difesa Trenta ha deposto un mazzo di fiori nel pomeriggio.

LEGGI ANCHE  Cade dal Ponte Garibaldi a Roma per fare un selfie: grave giovane napoletano
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Capri, deruba braccialetto d’oro ad una turista conosciuta sull’isola: denunciato

Notizia precedente

Inter, successo ai rigori contro il Psg

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..