Giordana, Lino Guanciale ed Enzo De Caro tra gli ospiti dell’ultima serata del Premio Charlot

SULLO STESSO ARGOMENTO

Domani sera, 27 luglio, ultimo appuntamento con la trentunesima edizione del Premio Charlot. All’Arena del Mare di Salerno, alle ore 21 (con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti), il sipario si alzerà su una serata unica, ovvero un omaggio a Massimo Troisi e Pinio Daniele. Diretta di RADIO RAI TUTTA ITALIANA, coordinata e progettata da Gianmaurizio Foderaro, che sarà anche il presentatore della serata assieme a Metis Di Meo, sul palco si alterneranno diversi ospiti, come Vincenzo Purcaro Decaro, noto a tutti come Enzo De Caro, attore, sceneggiatore e cabarettista italiano, esponente della nuova comicità napoletana (portata alla ribalta dal gruppo teatrale La Smorfia nella seconda metà degli anni settanta), assieme a Massimo Troisi e Lello Arena. Ed ancora Nathalie Caldonazzo, figlia della ballerina e coreografa olandese Leontine Snell, inizia la sua carriera come modella. Divenne famosa nella prima metà degli anni novanta per la sua relazione con Troisi, durata dal 1992 fino alla morte del comico partenopeo. Altro ospite molto atteso, l’attore abbruzzese LINO GUANCIALE, divenuto popolare ed amatissimo, soprattutto dal pubblico femminile per la sua partecipazione alla fiction “Che Dio Ci Aiuti” e “L’Allieva”. I momenti musicali della serata saranno affidati ad Emanuela Trane, conosciuta da tutti come Dolcenera, ai musicanti, al cantautore Antonio Maggio, vincitore nel 2013 del Festival di Sanremo giovani, e alla 25enne italo-francese Giordana Angi, arrivata seconda nell’ultima edizione del talent “Amici” di Maria De Filippi. Appassionata di Bob Dylan, di Mina e degli ACDC, si è fatta conoscere ed amare dal pubblico non solo delle giovanissime per il suo aspetto punk e per la sua sfrontatezza.



telegram

LIVE NEWS

Rione Sanità, 67enne arrestato per tentato omicidio

Napoli. La Polizia di Stato ha arresta un 67enne...
DALLA HOME

Papa Francesco si scusa: “Mai inteso offendere i gay”

Papa Francesco si scusa. Con il termine "frociaggine", detto nell'incontro a porte chiuse con oltre 200 vescovi italiani, il Pontefice "non ha mai inteso offendere o esprimersi in termini omofobi, e rivolge le sue scuse a coloro che si sono sentiti offesi", afferma il direttore della sala stampa della...
TI POTREBBE INTERESSARE

ULTIME NOTIZIE