De Luca, incalzato dai vertici del PD, sceglie il successore di Alfieri: è Caputo

Il governatore della Campania ha affidato all’ex europarlamentare del Pd le deleghe Affari europei e Relazioni internazionali; Politiche agricole, alimentari e forestali, Caccia e Pesca; Strategie regionali di definizione del nuovo Psr
I vertici del Ps campano commissariano De Luca e impongono i loro nomi finalmente competenza e trasparenza al Comune di Salerno con la nomina del nuovo Assessore alla Cultura ed ora Caputo con il compito di realizzare il nuovo Partito Socialista Regionale.
Dopo le dimissioni di Franco Alfieri, che per il momento continua a guidare il Comune di Capaccio Paestum, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha nominato il suo successore: sarà l’ex europarlamentare del Pd Nicola Caputo. A lui, dunque, le deleghe ad Affari europei e Relazioni internazionali; Politiche agricole, alimentari e forestali, Caccia e Pesca; Strategie regionali di definizione del nuovo PSR (periodo 2021-2027).
Su questi temi, Caputo può contare su una lunga attività maturata negli anni, prima da consigliere regionale e poi da parlamentare europeo. Negli ultimi cinque anni, a Bruxelles, è stato coordinatore S&D della Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale e presidente del Comitato Life. Si è occupato di Pac, promuovendo i temi della sostenibilità, dell’innovazione in agricoltura e della protezione delle produzioni agroalimentari italiane contro il fenomeno dell’Italian sounding. Inoltre, è stato relatore dell’importante dossier, approvato dal Parlamento europeo, sui giovani in agricoltura.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati