Charles Lloyd

Per le avverse condizioni meteorologiche, il concerto del quartetto di Charles Lloyd previsto per ieri, 28 luglio, sul Cratere del Vesuvio è stato rinviato ad oggi (lunedì 29 luglio) con le stesse modalità ed orari.
Il biglietto datato domenica 28 luglio darà diritto all’accesso allo spettacolo di lunedì 29 luglio e pertanto non sarà necessario alcun cambiamento. Per coloro i quali fossero impossibilitati ad assistere al concerto nella nuova data, è possibile contattare Azzurro Service inviando una email all’indirizzo info@azzurroservice.net o contattando direttamente il punto vendita presso il quale è stato acquistato il titolo d’ingresso. L’atteso live del musicista americano sul Vesuvio è quindi solo rimandato di un giorno, lunedì 29 luglio, appuntamento alle ore 16.30 al piazzale quota 1.000 di Ercolano, dove sono situati punti ristoro e toilette. Dal piazzale si risale a piedi il Gran Cono con le guide vulcanologiche, lungo una serie di tornanti straordinariamente panoramici che conducono fino all’orlo del cratere. Al concerto acustico si assiste seduti a terra, con l’ausilio di cuscini. Il concerto inizierà alle ore 18. Al termine del concerto si ritorna al piazzale accompagnati delle guide.
Equipaggiamento consigliato: indumenti comodi, scarpe sportive o da trekking, felpa o k-way. L’escursione in salita è di media difficoltà.
“Il Vesuvio è un luogo pieno di storia e di misteri della natura. Non sappiamo, prima di iniziare, come sarà il nostro concerto. Ma quella storia e quella natura così suggestiva e forte sicuramente ci ispirerà. E credetemi, quando la musica inizierà, scorrerà come un fiume in piena” dichiara Charles Lloyd che ha deciso di spostare la sua partenza per la Germania, dove martedì è atteso in concerto a Colonia, pur di esibirsi sulla vetta del Vesuvio. Sassofonista dal timbro personalissimo, Chales Lloyd porta la sua espressività ad un livello spirituale e mistico come pochi altri nella storia del jazz. Dagli esordi con Chico Hamilton negli anni ‘60, passando per il sestetto di Cannonball Adderley e il suo quartetto con Keith Jarrett e Jack De Johnette, ha sempre mostrato grande apertura mentale, istintività e uno stile unico. Nel corso della sua turbolenta carriera ha dato vita a numerose collaborazioni con grandi artisti Herbie Hancock, Ron Carter, B.B. King, John Abercrombie, Dave Holland e soprattutto Michel Petrucciani, che lo ha introdotto alla corte della ECM. Un musicista poliedrico, che passa dal jazz al folk, e che ha inciso anche con The Doors, Canned Heat e Beach Boys. Lunedì 29 luglio si esibirà sul Vesuvio in quartetto, in formazione speciale acustica che vedrà esibirsi il contrabbassista Reuben Rogers, il chitarrista Marvin Sewell e il batterista Eric Harland, che per l’occasione userà un corredo minimale di piccole percussioni. Un evento imperdibile che consentirà al pubblico di Pomigliano Jazz di confrontarsi con una delle star della musica afroamericana, in un contesto straordinario.
Per ulteriori info: www.pomiglianojazz.com


Di Regina Ada Scarico

Ti potrebbe interessare..

Altro Musica