Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Caserta e Provincia

Ruspe a Castel Volturno, la Procura ordina due abbattimenti

Pubblicato

in



Prosegue senza sosta l’attività di demolizione di manufatti abusivi, oggetto di sentenze di condanna passate in giudicato, situati nella Provincia di Casetta, in un territorio devastato dalle costruzioni realizzate in violazione dei vincoli urbanistici, in modo da riaffermare instancabilmente e con il massimo impegno la legalità. Nella mattinata odierna, è iniziata la demolizione di due immobili abusivi, ubicati nel Comune di . Il primo manufatto abusivo, ubicato nel comune di , alla via Maroncelli n.7, località “Via Nuova per Capua Strada Provinciale n. 264” L’intero manufatto è costruito in una zona con forte dissesto idrogeologico coperta da diversi vincoli: paesaggistico, ambientale, idrogeologico, sismico e di inedificabilità come da piano regolatore comunale. Il secondo manufatto, invece, è stato realizzato sempre nel comune di , alla via Baccio da Montelupo s.n.c.Anche il predetto manufatto è costruito in zona con forte dissesto idrogeologico coperta da vincoli paesaggistico ambientale, idrogeologico, sismico e di inedificabilità. “La Procura – fa sapere in una nota – prosegue, pertanto, nella doverosa attività di demolizione dei fabbricati abusivi consentendo, in tal modo, il ripristino dell’integrità del territorio e, a tal fine, allo scopo di riaffermare i principi di legalità e giustizia in una provincia in cui a lungo è stata praticata e alimentata invece l’illegalità, è stato riorganizzato e potenziato l’Ufficio Demolizione, con proprio personale appartenente alla Sezione di Polizia Giudiziaria – Aliquota Carabinieri Forestale – istituita presso questa Procura della Repubblica, Ufficio che coordinerà le procedure per le ulteriori demolizioni dei manufatti abusivi insistenti in Provincia di Casetta. L’attività di demolizione, in realtà, sensibilizza le comunità ad un uso del territorio più appropriato e rispettoso deducendo che l’abusivismo viene combattuto fino in fondo e che, soprattutto, non è conveniente. Peraltro, la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, nell’individuazione dei manufatti abusivi da abbattere, utilizza dei criteri di priorità di natura oggettiva e predeterminata, che non rispettano il solo ordine cronologico, ma tengono conto del bilanciamento dei beni e interessi costituzionalmente rilevanti, come ad esempio il bene e il valore dell’ambiente, della salvaguardia del territorio, dell’uguaglianza sostanziale, dell’equità, della ragionevolezza e solidarietà sociale, nonché della funzione della proprietà”.

Continua a leggere
Pubblicità

Caserta e Provincia

Accoltella il fratello e si barrica in casa minacciando il suicidio: arrestato

Pubblicato

in

Accoltella il fratello e si barrica in casa minacciando il suicidio: arrestato

 

E’ successo ieri a Frignano, in provincia di Caserta. I Carabinieri sono intervenuti in un’abitazione dove personale del 118, giunto sul posto poco prima, aveva segnalato una persona ferita a seguito di una lite in famiglia. Sul posto i militari dell’Arma hanno identificato un 48enne di Casaluce che, con un coltello da cucina e per futili motivi, aveva ferito il fratello, residente a Frignano.

La vittima è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale “G. Moscati” di Aversa. Non è in pericolo di vita. L’aggressore, invece, immediatamente dopo aver ferito il fratello, si è barricato in casa manifestando la volontà di togliersi la vita.I Carabinieri hanno attivato il protocollo di negoziazione con personale specializzato del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Caserta che ha intrecciato una trattativa con l’uomo, protrattasi per l’intera notte e risolta stamattina, quando il 48enne si è consegnato illeso ai Carabinieri.

Continua a leggere



Campania

Coronavirus, sale a 8 il numero dei contagiati nel carcere di Benevento

Pubblicato

in

Coronavirus, sale a 8 il numero dei contagiati nel carcere di Benevento.

 

Cinque unita’ di personale – di cui 4 a seguito di tampone eseguito in carcere – e 3 detenuti, tutti isolati. Questa la situazione, riferiscono fonti del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, in merito ai contagi da Covid-19 registrati alla casa circondariale di Benevento.

Il Dap, a quanto si apprende, sta monitorando costantemente la situazione e la Asl di Benevento ha comunicato oggi al provveditorato della Campania che aumentera’ il numero dei tamponi da effettuare sul personale da 20 a 30 al giorno.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette