Napoli, chili di droga dalla Spagna con i pacchi postali: caccia ai complici dei tre arrestati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli.Si cercano gli altri complici dei tre narcotrafficanti del napoletano che importavano la droga dalla Spagna utilizzando l’ingegnoso stratagemma dei trolley carichi di marijuana come se fossero pacchi postali.

Il provvedimento, emesso dal Gip del Tribunale di Napoli Nord, che ha colpito Patrizio Sergio, 31 enne di Melito, Gaetano Esposito, 46enne e Antonio Scala, 19enne di Giugliano, ha avuto origine da una complessa attività d’indagine nata dal monitoraggio di spedizioni dalla Spagna in Italia di decine di trolley contenenti marijuana diretti presso un centro di smistamento di Casoria.Le spedizioni giungevano in Italia passando attraverso diversi paesi europei insieme a lettere indicanti destinatari di fantasia e ritirate presso il centro di Casoria grazie al personale interno.

    Attraverso intercettazioni, il Reparto Operativo del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute di Roma, ha individuato il reale destinatario dei numerosi plichi spediti, alcuni sequestrati in Spagna e Germania, altri a Casoria.Nel corso delle indagini, è stata individuata anche la persona che forniva sostegno logistico presso il centro di Casoria per il ritiro dei pacchi.

    Grazie alle analisi dei Ris di Roma, i Carabinieri hanno accertato che la sostanza contenuta nelle valigie fosse uno stupefacente di particolare pregio e di alto valore economico per l’elevato contenuto di principio attivo.I sequestri eseguiti hanno consentito di sottrarre circa 35 Kg di marijuana e di ricostruire l’importazione di oltre 120 Kg per un valore di circa 1 milione di euro.

    I carabinieri stanno cercando i collegamenti con i clan della camorra della zona e sono sulle tracce di coloro che ordinavano la droga.I tre dovranno spiegare al magistrato lunedì nel corso dell’interrogatorio di garanzia per conto di lavoravano.


    telegram

    LIVE NEWS

    Mille persone coinvolte nel progetto SCINN: corsi sportivi gratuiti, laboratori e formazione

    Sport gratuiti, rigenerazione sociale e riqualificazione di diversi spazi....

    DALLA HOME

    Mille persone coinvolte nel progetto SCINN: corsi sportivi gratuiti, laboratori e formazione

    Sport gratuiti, rigenerazione sociale e riqualificazione di diversi spazi. A Napoli chiude SCINN, Sport Comunità Integrazione Nuove Narrazioni, progetto promosso da una rete di associazioni, scuole e altre realtà con capofila la onlus NEA Napoli Europa Africa e sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD. In tre anni sono stati...

    Napoli: trattamenti medici con dispositivi non a norma, la scoperta in un centro estetico

    Scoperta shock a Napoli: un centro estetico praticava trattamenti medici non a norma, mettendo a rischio la salute dei clienti. A documentare la situazione e renderla nota al grande pubblico è stato Luca Abete di 'Striscia la Notizia', portando alla luce un caso inquietante. L'inchiesta di Abete ha rivelato che...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE