frank lucas


L’ex “barone americano della droga”, Frank Lucas, che ha ispirato il personaggio principale del film “American Gangster”, è morto giovedì scorso all’età di 88 anni: lo ha annunciato ieri un suo nipote sulla sua pagina Facebook, confermando l’informazione fornita a Rolling Stone. Aldwan Lassiter ha dichiarato al sito web della rivista che suo zio è morto per “cause naturali”, senza fornire ulteriori dettagli. Cresciuto nella Carolina del Nord e arrivato all’età di 16 anni ad Harlem, Frank Lucas è stato uno dei più grandi fornitori di eroina del famoso quartiere nero di New York, ma anche di Newark, la città principale del New Jersey, tra la fine degli anni ’60 e il 1975. In una lunga intervista al magazine New York nel 2000, Lucas aveva rivelato che a quel tempo era capace di guadagnare un milione di dollari al giorno. L’ex barone della droga doveva il suo successo soprattutto alla sua rete, che gli permetteva di aggirare gli intermediari tradizionali e di rifornirsi direttamente in Asia. Lucas ha raccontato più volte di avere trasportato la droga in bare militari che rimpatriavano soldati caduti sul fronte vietnamita.

LEGGI ANCHE  Vaccini, in Campania arrivate le nuove 5.000 dosi, domani il grosso



Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie

Migliori ricette per Bimby: alcuni suggerimenti per il robot da cucina più famoso

Notizia Precedente

Juve Stabia, Manniello: ‘La mia epoca è finita, la società passa a Langella’

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..