Seguici sui Social

Musica

Dogana Blues, al via a Flumeri la VII edizione della kermesse musicale e artistica

PUBBLICITA

Pubblicato

il


La musica Blues ha un luogo in Irpinia dove far “esplodere” tutta la sua straordinaria potenza artistica: è la Valle Ufita, che da anni ospita una delle kermesse di questo genere tra le più importanti e seguite nel panorama regionale e nazionale. Tutto pronto, quindi, per il “Dogana Blues”, l’attesissimo evento musicale che ogni estate attrae e accoglie migliaia di appassionati presso la Dogana Aragonese, in località Tre Torri a Flumeri. In uno scenario architettonico unico e suggestivo, andrà in scena quest’anno la settima edizione del  festival “Dogana Blues”, la manifestazione artistica e musicale organizzata come sempre dall’associazione flumerese “Suoni Nuovi”, presieduta da Pasquale Moschella. Saranno cinque giornate di grande Blues, di grande musica, di grandi musicisti e di grandi interpreti, nel solco della tradizione dell’evento, da mercoledì 26 a domenica 30 giugno 2019. Una cinque giorni ricca di eventi musicali, di laboratori, di arte. Nel giorno d’esordio, apriranno la kermesse i ragazzi iscritti ai corsi di musica di “Sonorialive” di Mirabella Eclano, che si esibiranno in performance sonore con l’utilizzo di svariati strumenti e tracceranno artisticamente un viaggio musicale nella storia del rock.
“Quest’anno – ha sottolineato il presidente Moschella – abbiamo deciso, di concerto con gli altri collaboratori, di dare ampio spazio a tutti quei ragazzi che si stanno avvicinando o si sono avvicinati da qualche anno alla musica. Un modo per incentivarli a coltivare le loro passioni, le loro vocazioni con l’obiettivo di cullare i loro sogni”.
Giovedì 27 giugno saliranno sul palco “Gius-ep Indignation Vibes” e i “Krikka Reggae”, in un coinvolgente condensato che lega l’arte, anche quella cinematografica, alla musica. Infatti, in serata è in programma la proiezione di opere a tema musicale e videoclip corner del binomio “identità-musica” nell’ambito del festival di cortometraggi “Corto e a Capo” edizione 2019, a cura dell’Associazione “Daena Anima&Immagine”. Poi nel corso del pomeriggio di venerdì 28 giugno si terrà un laboratorio musicale-creativo per gli appassionati di tutte le età. A seguire l’esibizione prima dei “Geriahtrya-Unpolit” e successivamente di Gennaro Porcelli, chitarrista di Edoardo Bennato, nonché leader della “Gennaro Porcelli & Band”, che annovera tra i suoi componenti Diego Imparato al basso, Raffaele Lopez al piano e Claudio Romano alla batteria. Sabato 29 giugno, direttamente dagli Stati Uniti sul palco di Flumeri, si esibirà il chitarrista e cantante Popa Chubby, voce e suono di chitarra influenzati dall’eco di artisti del calibro di Jimi Hendrix e Willie Dixon. Solista dal 1992 e vincitore del prestigioso concorso “Best new artist”, Popa Chubby ha aperto numerosi concerti di James Brown e Chuc Berry. La sua esibizione sarà preceduta, alle ore 18.30, dalla proiezione del film “Great balls of fire” e dai concerti di musica country dei “Little Blue Slim & mrs Slim” e dei “Superdownhone”.  Infine, domenica 30 giugno, “Peppe O’ Blues”, sarà il grande protagonista prima di un seminario musicale, alle ore 18.00, poi del concerto di chiusura che sarà aperto dall’esibizione dei “Robert James Blues Band”.
“Dogana Blues” proporrà anche eventi culturali e didattici, tanti spazi dedicati ai più piccoli con gonfiabili e animazione, e non mancheranno gli stand enogastronomici con i prodotti tipici e con le pietanze della cucina tradizionale irpina.

LEGGI ANCHE  Il boss di Benevento, Corrado Sperandeo, spedito al carcere duro

 

 



Musica

‘Plague’, il secondo singolo i Damiano Davide con Lino Cannavacciuolo

Il singolo anticipa la pubblicazione del suo primo album, atteso per il 29 gennaio 2021, per il roster New Generation di Apogeo Records.

Pubblicato

il

Dal 15 gennaio è disponibile sulle migliori piattaforme di streaming, Plague, il secondo singolo di Damiano Davide che si pregia del suadente violino di Lino Cannavacciuolo.

Il singolo anticipa la pubblicazione del suo primo album, atteso per il 29 gennaio 2021, per il roster New Generation di Apogeo Records.

http://lnkfi.re/Plague

“Plague è un contagio musicale, l’evocazione di una pestilenza che nasce e trae la sua forza da un’unica, singola, nota ribattuta. Si diffonde nell’aria gelida e sottile dell’inverno e non lascia altra scelta che fuggire.

Un pianoforte, un violoncello, un contrabbasso e il violino gitano e suadente di Lino Cannavacciuolo lottano senza tregua contro un male invisibile e impossibile da fermare. Nel ritmo serrante di una rincorsa violenta verso l’immunità, l’unica occasione di salvezza è data da una lunghissima frase del violino capace di fermare il tempo attraverso la memoria di un ricordo lontano”.

Lino Cannavacciuolo

Compositore, pianista e direttore d’orchestra, Damiano Davide ha alle spalle una vita musicale ricca di esperienze. Professionista del teatro musicale e dell’opera lirica, ha coltivato l’interesse anche per la musica tradizionale, il melodramma, il folk anglosassone, il minimalismo e la musica da film. Da menzionare sono le collaborazioni con i Viamedina (musica popolare, world) e La Terza Classe (folk, bluegrass). Recentemente ha intrapreso un’intensa collaborazione con il violinista e compositore Lino Cannavacciuolo.

LEGGI ANCHE  Il boss di Benevento, Corrado Sperandeo, spedito al carcere duro

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2021/01/maradona-a-napoli-via-alla-raccolta-fondi-per-realizzare-opera-darte/

Crediti singolo:

Pianoforte : Damiano Davide
Violino: Lino Cannavacciuolo
Violoncello: Davide Maria Viola
Contrabbasso: Rolando Maraviglia
Prodotto da Damiano Davide e Marco Balestrieri

Mixato da Damiano Davide
Masterizzato da Filippo Passamonti al VDSS Recording Studio

Continua a leggere

Le Notizie più lette