Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Primo Piano

Ritrovata coppia dispersa in montagna nel Salernitano, recupero con elicottero aeronautica

Pubblicato

il

elicottero


Salerno. Ieri sera un elicottero HH-139A dell’84esimo Centro Csar (Combat Search and Rescue) dell’Aeronautica Militare, ha ritrovato una coppia di giovani che si era persa nella parte meridionale della Campania. Ritrovata una coppia di giovani dispersa in una zona impervia del Monte Bulgheria, in provincia di Salerno. Ieri sera un elicottero HH-139A dell’84esimo Centro Csar (Combat Search and Rescue) dell’Aeronautica Militare, infatti, ha ritrovato una coppia di giovani che si era persa nella parte meridionale della Campania.
L’elicottero, che era in servizio di prontezza, è stato attivato per l’attività di ricerca e soccorso dal Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico (Fe), a sua volta allertato dalla delegazione campana del Centro Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (Cnsas). Decollato verso le 22 dall’aeroporto di Gioia del Colle (Ba), sede dell’84esimo Centro Csar, l’HH-139A si è prima diretto a Sasso di Castalda (PZ), dove ha imbarcato una squadra del Cnsas, per poi raggiungere la zona del Monte Bulgheria. Le ricerche sono state condotte usando i visori notturni presenti a bordo dell’elicottero e grazie al contatto telefonico con uno dei due giovani.Una volta individuata la posizione della coppia, l’equipaggio dell’HH-139A e il team del Cnsas hanno svolto le operazioni di recupero e trasferimento in zona sicura. L’84esimo Centro Csar dipende dal 15° Stormo, che ha sede a Cervia, in provincia di Ravenna. Insieme agli altri Centri Csar distribuiti su tutto il territorio nazionale, esso garantisce 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, la ricerca e il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, oltre a concorrere ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di pazienti in pericolo di vita e il soccorso di traumatizzati gravi.

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Covid, 2729 nuovi casi oggi i Campania e 34 morti in due giorni

Pubblicato

il

covid nuovi casi campania
foto di repertorio

Sono 2.729, di cui 2.461 asintomatici, i nuovi casi di Covid in Campania, dove sono stati effettuati 22.007 tamponi.

I deceduti sono 49 (34 nelle ultime 48 ore e 15 in precedenza ma registrati ieri), con il totale che sale a 1.595. Sono 2.279 invece i guariti (totale 45.693). I posti letto di terapia intensiva occupati sono 186 su 656, quelli di degenza 2.164 su 3.160.

Questo il bollettino di oggi:
Positivi del giorno: 2.729
di cui:
Asintomatici: 2.461
Sintomatici: 268
Tamponi del giorno: 22.007
Totale positivi: 151.671
Totale tamponi: 1.552.810
​Deceduti: 49 (*)
Totale deceduti: 1.595
Guariti: 2.279
Totale guariti: 45.693
* 34 deceduti nelle ultime 48 ore e 15 deceduti in precedenza ma registrati ieri
​Report posti letto su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 186
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 2.164
** Posti letto Covid e Offerta privata

Continua a leggere

Coronavirus

Covid, la preoccupazione di Ciambriello: ‘In Campania 158 detenuti positivi’

Pubblicato

il

covid ciambriello detenuti positivi
foto di cronache della campania

Covid, la preoccupazione di Ciambriello: ‘In Campania 158 detenuti positivi’.  Per il Garante, occorrono dei provvedimenti urgenti.

“I detenuti positivi al Covid – 19 nella regione Campania sono 158 di cui 89 a Poggioreale su una popolazione di 2091 detenuti , 65 a Secondigliano su 1186 detenuti , 3 a Benevento, 1 a Salerno. I detenuti positivi che si trovano ricoverati presso presidi ospedalieri esterni sono 3, di cui uno in gravi condizioni. Tra polizia penitenziaria, personale amministrativo e sociosanitario ci sono 218 positivi”.

E’ quanto fa sapere Samuele Ciambriello, Garante delle persone private della liberta’ personale della Regione Campania, Samuele Ciambriello “Mentre si consuma la falsa credenza che il carcere sia il luogo piu’ sicuro per non contagiati dal Covid – 19, l’epidemia, causa sovraffollamento e promiscuita’, malattie croniche e ambienti non igienizzati ne’ sanificati, dilaga tra gli ‘invisibili'”, aggiunge Ciambirllo “C’e’ bisogno di darsi una svegliata, dalla politica alla societa’ civile”, aggiunge Ciambriello stigmatizzando che “occorrono subito provvedimenti del Governo, delle Procure e dei magistrati di sorveglianza”.

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette