Imprenditore truffato sul maxi ordine di vini: 70mila euro pagati con bonifici falsi.
Le indagini sono partite dopo la denuncia dell’imprenditore che sarebbe stato truffato: il venditore si è presentato sotto falso nome per chiedere l’acquisto (in due tranche) di 18mila bottiglie di vino, entrambe pagate con assegni circolari. L’imprenditore avrebbe verificato, tramite la propria banca, della bontà degli assegni salvo accorgersi, in un secondo momento, che gli stessi in realtà non fossero mai stati rilasciati dall’istituto bancario. In particolare, il truffatore indagato, insieme ad altri complici ancora non individuati, sarebbe riusciti a manomette i collegamenti telefonici dell’istituto bancario casertano, permettendo a terzi di dare le ‘garanzie’ sull’assegno circolare in realtà mai emesso. Da qui la scoperta della truffa e la successiva denuncia.

Gustavo Gentile

Nessun tag trovato per questo articolo.

Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..