Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Casoria

Casoria, attentato alla sede della Lega: fuoco davanti alla saracinesca della sede di via Tasso

Pubblicato

in



contro la sede della Lega a : nella notte ignoti hanno dato fuoco alla saracinesca della sede del partito in via Tasso. “Di giorno festeggiano la libertà e di notte – scrive su Fb Gennaro Crispino, responsabile del partito – la osteggiano! Questo è il doppio volto dei nostri nemici. Vili, codardi, antidemocratici, che si sottraggono al confronto preferendo lo scontro”. Crispino, rivolto a chi ha provocato l’incendio dice: “Non ci fate paura ma non cadremo nella vostra trappola. Non ci abbasseremo al vostro livello!”. Alle autorità la richiesta, dopo la denuncia, “di fare al più presto luce sull’accaduto. Non arretreremo di un centimetro e ci batteremo ancora più con energia per ridare dignità, sicurezza e vivibilità ai cittadini di ”. Davanti alla sede Crispino si è recato con l’avvocato Angela Russo, candidato sindaco di un centro destra (Lega, Fi, Udc, Fdi più civiche) che si presenta unito alle prossime elezioni comunali del 26 maggio.
“L’attentato alla sede della Lega di Casoria è atto vile e preoccupante. Bisognerà indagare e capire”. Ha detto Angela Russo. “Ho incontrato gli amici della Lega e le forze di polizia che sono certa, come al solito, garantiranno impegno e risultati. Noi, nel frattempo, andiamo avanti come un treno, a Casoria è iniziata già una nuova stagione. Sono certa – aggiunge – che tutte le forze politiche vorranno prendere le distanze da questo episodio e che ci sarà una campagna elettorale sui temi e sui problemi, tanti, da risolvere. Noi questo faremo”. 

Continua a leggere
Pubblicità

Casoria

Casoria, 109 positivi al coronavirus e sui social si scatena la polemica

Pubblicato

in

. Polemiche e paura dopo la comunicazione da parte dei sindaco Raffaele Bene sul numero dei positivi al coronavirus, saliti a ben 109.

 

“Buonasera, vi comunico che i nostri concittadini positivi al coronavirus salgono purtroppo a 109, tra di essi ci sono coloro che erano presso l’ospedale, i guariti sono 17. Cerchiamo di essere responsabili, indossando la mascherina anche all’aperto e mantenendo il distanziamento sociale”. Ha scritto il sindaco in uno scarno comunicato. Tantissimi i commenti negativi da parte dei cittadini sia per il modo di comunicare, sia per il ritardo perché il focolaio dell’ospedale era già noto da tre giorni sia per i mancati controlli nei luoghi della movida. Molti hanno anche chiesto al sindaco di non riaprire le scuole.

Continua a leggere



Casoria

Furto di pneumatici, casi segnalati a Casoria e Pomigliano

Pubblicato

in

Furto di pneumatici, casi segnalati a e Pomigliano. Borrelli (Europa Verde): “Episodi aumentano, così cresce il mercato nero”.

“Un cittadino di Casoria ci ha segnalato di essere stato vittima di un furto di pneumatici. Ha ritrovato la sua auto, parcheggiata in via Giotto, senza le ruote è appoggiata sui mattoni. Purtroppo, questo, è un fenomeno in forte crescita. Stessa dinamica anche a Pomigliano d’Arco, in via Medaglie d’Oro, dove un’auto in sosta è stata privata delle ruote e lasciata su dei massi. Negli ultimi anni, con Europa Verde, abbiamo denunciato centinaia e centinaia di casi tra Napoli e provincia, ma anche nel Casertano. Segno che, purtroppo, gli episodi continuano ad aumentare. Gli pneumatici vengono rivenduti poi illegalmente, e questo non fa altro che rafforzare il mercato nero e la criminalità. Per questo va avviato un lavoro d’indagine preciso in questa direzione e vanno potenziati i controlli soprattutto nelle ore notturne”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette