Seguici sui Social

Caserta e Provincia

Aversa, vendeva cocaina e hashish: manette per un panettiere e il complice

PUBBLICITA

Pubblicato

il


Operazione degli agenti del commissariato di polizia di Aversa guidati dal dirigente Vincenzo Gallozzi che hanno arrestato due persone per droga. Ben nove le perquisizioni effettuate nel corso delle quali è stata rinvenuta cocaina e hashish. In manette sono finiti Ciro Sfoco. ed un panettiere di Aversa, il 22enne Antonio Cipolletta. Nel corso dei controlli sono stati sequestrati cinque panetti di hashish per un peso di 500 grammi, 59 dosi di cocaina, ritrovati anche bilancini e quant’altro necessario per confezionare droga, oltre ad una decina di telefonini. Avevano un impianto di videosorveglianza e grate in ferro alle finestre: era un vero e proprio bunker per il confezionamento dello stupefacente quello scoperto dalla Polizia di Stato. In ausilio della Polizia sono poi intervenuto i vigili del fuoco, che hanno rimosso le grate in ferro poste alle finestre per proteggere l’attivita’ di confezionamento da estranei e soprattutto dalle forze dell’ordine. Il blitz e’ avvenuto nel Rione San Lorenzo.



Continua a leggere
Pubblicità

Caserta e Provincia

A Caserta si prepara un un murale per il 25enne morto per i botti di Capodanno

Pubblicato

il

A Caserta si prepara un un murale per il 25enne morto per i botti di Capodanno.

 

È stata avviata una raccolta fondi per realizzare un murale dedicato a Domenico Di Giacomo, il 25enne morto in seguito a una deflagrazione a Capodanno. Gli amici hanno avviato una raccolta fondi per poter finanziare l’opera.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Morto a Caserta dopo i botti di Capodanno: indagati il fratello e un amico

“Domenico era per noi un fratello e ognuno di noi ha un bellissimo ricordo con lui. Era conosciuto in città per l’arte che aveva, ed era conosciuto bene nel suo quartiere perché sorrideva sempre, 365 giorni all anno – si legge sul sito che si occupa della raccolta – Un ragazzo che non conosceva cattiveria. Facciamo una raccolta per dedicargli un murale e per risolvere i danni dell’esplosione che sono avvenuti durante quella notte dove Domenico ci ha lasciato. Il murales rappresenterà una realtà, quella di un ragazzo che con mille difficoltà ce l’ha fatta”.

Continua a leggere

Le Notizie più lette