Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Arte e Musei

Cappella Sansevero: al via da sabato 30 marzo il calendario di visite tematiche per la primavera 2019

Pubblicato

il

cappella sansevero


Per la primavera 2019, il Museo Cappella Sansevero propone uno speciale calendario di visite tematiche su prenotazione, per offrire ai visitatori la possibilità di godere degli ambienti museali in esclusiva e durante l’orario serale. Le proposte di visita sono tre, tutte diverse tra loro per contenuti e modalità di svolgimento, e sono state ideate per andare incontro agli interessi di un pubblico sempre più numeroso ed eterogeneo.
Dalla visita Simboli e segreti della Cappella Sansevero di e con Martin Rua,alla visita guidata teatralizzata Il Testamento di Pietra a cura dell’Associazione culturale NarteA, fino alla nuova proposta di visita intitolata Raimondo di Sangro: una vita all’opera,guidata da Fabrizio Masucci,direttore del Museo Cappella Sansevero,tutti gli appuntamenti in calendariorappresentano un’occasione unica per conoscere il monumento barocco e i suoi capolavori come il Cristo velato, la Pudicizia, il Disinganno e le Macchine anatomiche accompagnati da guide d’eccezione. Per ogni visita a tema sono previsti due appuntamenti serali, per un totale di sei date, che cadranno tra i mesi di marzo e giugno 2019.
Si parte sabato 30 marzo con Simboli e segreti della Cappella Sansevero, percorso esoterico di e con Martin Rua,scrittore ed esperto della tradizione esoterica che condurrà i visitatori nel labirinto di simboli della Cappella, rivelando precise corrispondenze con i rituali di iniziazione massonica e le fasi del procedimento alchemico. Un’esperienza inedita, arricchita da combinazioni di luci volte a suggerire nessi e richiami tra le sculture, che accompagnerà il pubblico alla scoperta dei misteri celati nel tempio barocco concepito dal principe Raimondo di Sangro. Le date in programmazione sono: sabato 30 marzo e venerdì 24 maggio, ore 20.00.
Il Testamento di Pietra,visita teatralizzata a cura dell’Associazione culturale NarteAguiderà i visitatorialla conoscenza del Museo Cappella Sansevero attraverso un racconto a più voci. Una performance itinerante scritta da Febo Quercia, art director di NarteA, in cui gli attori introdurranno i partecipanti all’interno del mausoleo nobiliare per incontrare le personalità del principe Raimondo di Sangro, dello scultore napoletano Giuseppe Sanmartino e del medico palermitano Giuseppe Salerno. Attraverso la forza dei monologhi e dei dialoghi tra i personaggi, verranno messi in luce i rapporti tra il settimo principe di Sansevero e alcuni artisti che contribuirono alla realizzazione del disegno artistico e culturale della cappella gentilizia. Le date in programmazione sono: venerdì 12 aprile e venerdì 7 giugno, ore 20.00.
Raimondo di Sangro: una vita all’opera è il titolo dellavisita guidata esclusiva con Fabrizio Masucci, direttore del Museo Cappella Sansevero. Attraverso la narrazione dei capolavori del tempio barocco, si indagheranno alcuni aspetti della straordinaria parabola intellettuale del principe di Sansevero, originale interprete dei fermenti innovatori della Napoli settecentesca. Personalità complessa e sfuggente a qualsiasi giudizio definitivo, si distinse per un’operosità febbrile, mai fiaccata dalle pur numerose vicissitudini avverse o dagli strali della censura. Una operosità che trovò sbocchi felici nei più diversi ambiti, senza perdere mai di vista la sua stella polare: il compimento del progetto iconografico della Cappella Sansevero. Le date in programmazione sono: venerdì 10 maggio e venerdì 14 giugno, ore 20.00.
Per partecipare è necessaria la prenotazione.I biglietti si acquistano solo online, all’indirizzo www.museosansevero.it, cliccando su Acquista il ticket online > Eventi speciali. Il costo del biglietto è di € 18,00 + € 2,00 diritti di prenotazione.
Il calendario:
Sabato 30 marzo, ore 20.00: Simboli e segreti della Cappella Sansevero
Venerdì 12 aprile, ore 20.00: Il Testamento di Pietra
Venerdì 10 maggio, ore 20.00: Raimondo di Sangro: una vita all’opera
Venerdì 24 maggio, ore 20.00: Simboli e segreti della Cappella Sansevero
Venerdì 7 giugno, ore 20.00: Il Testamento di Pietra
Venerdì 14 giugno, ore 20.00: Raimondo di Sangro: una vita all’opera

Arte e Musei

Il Museo Correale di Sorrento scopre i suoi tesori

Pubblicato

il

Museo Correale
foto comunicato stampa
Pubblicità'

Il Museo Correale di Sorrento scopre i suoi tesori
Alla riapertura saranno esposte al pubblico importanti porcellane giacenti in deposito.

In questi mesi il Museo Correale di Sorrento ha lavorato alacremente all’ampliamento e al riallestimento delle vetrine della sala dedicata ad una tra le più importanti collezioni, italiane e straniere, di porcellane europee del XVIII secolo. Grazie al progetto cofinanziato dalla Regione Campania, infatti, il Museo Correale potrà esporre al pubblico, a breve, la raccolta di porcellane che giacevano in deposito e costituivano il prezioso patrimonio dei “beni culturali invisibili”.

Segui su Fb: https://www.facebook.com/museocorrealesorrento/

In questo modo sarà possibile valorizzare opere finora non conosciute perché conservate nei depositi e restituirle al patrimonio storico e artistico comune. Le nuove porcellane saranno esposte nelle rinnovate e ampliate vetrine della sala al terzo piano, insieme alle tante altre opere facenti parte della collezione del Museo Correale.

Alla riapertura sarà quindi possibile godere di questi “tesori nascosti” che arricchiscono il meraviglioso e poliedrico patrimonio del Museo Correale di Sorrento.

 

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2019/12/sorrento-il-museo-correale-presenta-le-4-opere-restaurate-dalla-regione-campania?refresh_ce

Pubblicità'

Le Notizie più lette