Caserta. Nella sua recente seduta il ha approvato, su proposta dell’assessora Dora Esposito, l’istituzione del Registro Comunale dei Testamenti Biologici (DAT) in attuazione della legge n. 2019/17.”Portiamo a conclusione – dice il sindaco Carlo Marino – un percorso di attenzione e sensibilità culturale già da tempo avviato nella nostra città. Mi piace ricordare l’impegno in tal senso dell’associazione Luca Coscioni e dell’associazione Gli amici di Eleonora, che promossero una petizione e la illustrarono proprio in Consiglio comunale. Bene ha fatto il Consiglio, su proposta del consigliere Antonio Di Lella, ad inserire nella delibera approvata il testo di quella petizione”. “Il Registro DAT – spiega l’assessora Dora Esposito – raccoglierà i testamenti biologici, ovvero le volontà in materia di trattamenti sanitari nonché il consenso o il rifiuto di accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche. I cittadini interessati potranno ottenere tutte le informazioni al riguardo presso l’Ufficio di Stato Civile dei Servizi Demografici sito in via S.Gennaro, 10”.

LEGGI ANCHE  Caserta città blindata: 'daspo' per teppisti e molestatori

 Gustavo Gentile

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Camorra: sgominato il nuovo clan Sibillo: 11 arresti

Notizia precedente

Salvini compie 46 anni, compleanno con i figli e torta sui social

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..