Napoli, bimba nata morta: pizzaiolo dei Decumani denuncia la clinica

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Sembra essere l’ennesimo caso di Malasanità quello denunciato da un pizzaiolo dei Decumani e della moglie. La coppia ha denunciato una nota clinica del Vomero dove lo scorso ottobre è nata morta la loro secondogenita e per questo ora chiedono che si accertino le eventuali responsabilità e colpe mediche. La vicenda viene raccontata dai due attraverso le colonne del giornale ‘Cronache di Napoli’ in edicola oggi. Secondo quanto riferisce Gianpaolo Di Caprio la tragedia si sarebbe consumata nella notte tra il 26 e 27 ottobre scorso quando insieme con la moglie Lia andarono nella clinica Villa delle Querce al Vomero per gli ultimi controlli prima del parto che sarebbe dovuto avvenire il giorno seguente. Nonostante le raccomandazioni dei medici di tenere la puerpera sotto controllo e  di effettuare i tracciati ogni due ore perché la nascitura era in sofferenza, durante la notte non fu fatto alcun esame. E così al mattino seguente i medici si accorsero che la piccola era morta. Di li la decisione della coppia di denunciare tutto alla polizia. Dall’autopsia è risultato che la nascitura era morta per soffocamento. E ora Gianpaolo e la moglie Lia sono in attesa di risposte da parte degli investigatori. Sul loro profilo social comune si legge: ‘Lassù ho una persona speciale che porterò nel cuore per tutta la vita… amore mio papà ti porta sempre nel cuore. Fatima’.

(nella foto tratta dal profilo facebook Gianpaolo Di Caprio e la moglie Lia Correale)


Torna alla Home


Villaricca, scatta l’allarme del braccialetto elettronico e lo trovano con droga: arrestato

A Villaricca, un giovane di 18 anni, Arsenio Ascione, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri locali per detenzione di droga a fini di spaccio. Il ragazzo era agli arresti domiciliari e quando è scattato l'allarme del suo braccialetto elettronico, i militari hanno deciso di intervenire per...

Napoli, processo crollo Galleria Umberto: due imputati rinunciano alla prescrizione

Due dei cinque imputati nel processo d'appello sulla tragedia della Galleria Umberto I di Napoli, accaduta il 5 luglio 2014, hanno deciso di rinunciare alla prescrizione. In quella tragica giornata, lo studente quattordicenne Salvatore Giordano, residente a Marano di Napoli, perse la vita a causa delle gravi ferite riportate quando...

Altre tre scosse di terremoto nella notte ai Campi Flegrei

Non si ferma lo sciame sismico nei Campi Flegrei. Nella notte appena trascorsa i sismografi dell'Ingv hanno registrato tre movimenti tellurici con epicentro nella Solfatara di magnitudo compresa fra i 2.0 e i 2.5. Il primo sisma è stato registrato alle 3,34 ed è stato di magnitudo 2. Poi alle...

Camorra, niente giustizia riparativa per Mariano Riccio: la Dda chiede l’ergastolo

Il boss scissionista dopo essersi dissociato ha tentato la carta della riduzione della pena che è stat respinta:: Chisto il massimo della pena per gli omicidi Abrunzo Gaiola del 2021

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE