Salerno, falsi attestati ai bidelli: nel mirino in 200 che stanno lavorando al Nord

SULLO STESSO ARGOMENTO

Salerno. Altre due scuole della provincia di Salerno sono finite sotto inchiesta per avere rilasciato titoli di studio e di servizio irregolari. L’indagine è quella dei falsi diplomi che sono serviti ai bidelli per scalare le graduatorie e le due scuole sospette sono paritarie. Collaboratori scolastici salernitani che avrebbero dichiarato, con l’aiuto e la disponibilità delle due scuole individuate, diplomi conseguiti col massimo dei voti e titoli di servizio da precari irregolari o fasulli. Intanto tra i primi di dicembre e Natale sono state inviate alle scuole pubbliche e paritarie del salernitano più di duecento richieste di verifica titolo e servizio, spedite da scuole del Veneto e dell’Emilia Romagna. “Una scuola paritaria superiore ha erogato un diploma di qualifica senza avere il decreto di paritarietà, mentre un’altra scuola non ha erogato i contributi all’Inps per la validità del servizio da bidello”, confermano dal Provveditorato di Salerno. I nomi delle scuole sono ancora riservati ma i risultati delle indagini da parte dell’amministrazione scolastica sono clamorosi. Dopo il caso della scuola superiore di Nocera Inferiore segnalata all’Ufficio scolastico da una scuola di Verona, per aver emesso diplomi di qualifica triennali quando non era nemmeno dichiarata al Miur come scuola paritaria, spunta il caso della scuola paritaria di Nocera Superiore che non ha versato all’Inps i contributi per i bidelli in servizio. “Senza versamento dei contributi all’Ente previdenziale – confermano dal Provveditorato – il servizio dichiarato al Nord dai bidelli per l’inserimento nelle graduatorie non è valido”. E, dopo il bidello licenziato a Venezia e i quattro bidelli indagati dalla Procura di Verona, si segnalano altri due bidelli nei guai a Treviso: tutti di Salerno. Intanto partono a raffica le richieste di accesso agli atti.


Torna alla Home


Un polo fieristico dedicato alla zootecnia destinato a diventare il più grande d’Italia e pronto a lanciare la sfida all’Europa. Una iniezione di fiducia ai giovani e la grande volontà di completare le opere dedicate al segmento dell’agricoltura iniziate negli ultimi anni. Questi i buoni propositi lanciati da Casa Coldiretti...
Napoli affonda nella delusione dopo la sconfitta casalinga contro l'Empoli. L'amarezza per un anno senza successi dopo lo scudetto è profonda, e l'atteggiamento svogliato di Osimhen e compagni ha fatto guadagnare loro l'indifferenza di una città che solo 12 mesi fa festeggiava il titolo fino a tarda notte. La disillusione...
Violenza all'esterno dello stadio Arechi prima del match tra Salernitana e Fiorentina. Dieci agenti delle forze dell'ordine sono rimasti feriti negli scontri tra le due tifoserie. Secondo quanto riferito dalla Questura di Salerno, tre agenti sono stati trasportati in ospedale per le cure del caso, mentre gli altri sette sono...
Antonio Scurati, ha recitato (e in parte aggiunto) a Napoli, durante l'evento Repubblica delle Idee, il monologo sul 25 aprile che avrebbe dovuto essere presentato su Rai3 da Serena Bortone. Il pubblico ha interrotto l'autore più volte con applausi. "Il fascismo è stato, per tutta la sua esistenza storica e...

IN PRIMO PIANO