‘La paranza dei bambini’ in concorso al festival di Berlino 2019

‘La paranza dei bambini’ di Claudio Giovannesi tratto dal romanzo di Roberto Saviano, anche co-sceneggiatore del film in concorso al prossimo festival di Berlino in programma dal 7 al 17 febbraio. Non e’ la prima collaborazione tra i due autori, infatti Giovannesi ha diretto alcuni episodi della seconda serie di ‘Gomorra’. Il regista approda alla Berlino principale con una formazione completa, che oltre a titoli di cinema presentati gia’ in numerosi appuntamenti internazionali, e alla serialita’ tv, include una produzione documentaria di rilievo (si ricorda ‘Fratelli d’Italia’). Un esempio importante di quanto il cinema d’autore italiano e cosidetto ‘da festival’, sia talvolta il terreno ideale per portare un regista giovane a formati e sedi spettacolari, e a pubblici larghi e trasversali. L’Italia sara’ presente, in attesa di altri titoli che saranno annunciato prossimamente, con tre film e due progetti. Oltre a Giovannesi in concorso, nella sezione Panorama saranno presentati il film ‘Dafne’, opera seconda di Federico Bondi e il documentario ‘Selfie’ di Agostino Ferrente. Ambientato nel rione Traiano di Napoli, questo lungometraggio affianca perfettamente ‘La paranza dei bambini’, tracciando in modo insolito ma modernissimo, uno spaccato dell’adolescenza al tempo di camorra. In quanto ai due progetti, quello di Irene Dionisio, dopo la felice affermazione critica di ‘Le ultime cose’, ‘La voce di Arturo’, prodotto da Vivo film, e’ stato selezionato sia da Berlinale Talents che da Script Station. In Coproduction Market troviamo invece il nuovo progetto di Thanos Anastopoulos, affermatosi come coautore di ‘L’ultima spiaggia’, con ‘Seconda casa’, una coproduzione tra Italia, Francia e Grecia.

Contenuti Sponsorizzati