La decisione era nell’aria. I brogli elettorali messi in essere dalla banda dei Maddalonesi erano troppo gravi, all’atenzione anche dalla Commissioni Parlamentare. Che sta valutando insieme alle Prefetture i nuovi meccanismi “truffaldini” messi in essere dalle organizzazioni criminali nell’ultima competizione elettorale: indagine che promette sviluppi eclatanti. Capodanno agli arresti domiciliari per l’ex consigliera comunale di . La decima sezione del tribunale del Riesame di Napoli ha infatti respinto le richieste di scarcerazione presentate dalla candidata alle ultime elezioni amministrative nella lista ‘OrientiAmo ’, dai fratelli Eduardo e Giovanni, e dalla mamma Carmela Di Caprio. Resteranno, dunque, ristretti ai domiciliari Teresa, Eduardo e la mamma, mentre per Giovanni resta confermato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Gustavo Gentile



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..