Un mese dedicato a Raffaele Vivinani tra Castellammare di Stabia e Napoli. La manifestazione, organizzata dalla Fondazione Campania dei Festival presenta spettacoli, concerti e laboratori, aprendosi alla città e in particolar modo ai suoi giovani, coinvolti anche attraverso le attività di nelle scuole. “Nel suo giovanissimo percorso di vita – spiega il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca – il progetto ha coinvolto un gran numero di giovani e artisti ma ha anche realizzato importanti azioni strutturali, contribuendo in maniera determinante alla riapertura di uno spazio teatrale di duecentosessanta posti che rispetta tutte le normative in campo di sicurezza e agibilità: il a Castellammare di Stabia”. Proprio nel teatro stabiese si svolgeranno (il 19 e 20 dicembre) le repliche dello spettacolo ‘A Cantata d’e pasture e altre Poesie, mentre il 5 gennaio va in scena “Omaggio a Luigi Denza” e il 9 il concerto di Maria Nazionale. Il mese di iniziative parte oggi a Castellammare di Stabia con la consegna all’Accademia Il Gusto di Imparare-Fondazione Fanelli del Forno che sarà utilizzato per la dei giovani a rischio, collegando i “cantieri” all’attività sociale, di recupero e inserimento professionale di giovani a rischio. Il 20 dicembre Cantieri Viviani sbarca anche al penitenziario Secondigliano con “‘A Cantata d’e pasture”, per i detenuti. “Cantieri Viviani – spiega Alessandro Barbano, Amministratore unico Fondazione Campania dei Festival – attiva una serie di osservatori/cantieri che partendo dalla platea scolastica e di giovanissimi declinano in diversi linguaggi l’opera di Raffaele Viviani, nato a Castellammare di Stabia. E’ appunto dalla città stabiese che parte la proposta artistica che si diffonde poi in altre citta’ della Regione. Gli incontri, gratuitamente aperti al pubblico, non riguardano la sola drammaturgia o il teatro in senso stretto, ma la musica in ogni sua forma, l’arte presepiale, la fotografia. Il tutto in un’ottica di promozione della cultura sul territorio e nei luoghi che a Viviani diedero i natali”. Sabato 15 dicembre, saranno presentate, nell’ambito della VIII Mostra Arte Presepiale organizzata e curata dall’Associazione Stabiese dell’Arte e del Presepe, le suggestive opere del segmento intitolato “Viviani visto dai Presepisti Stabiesi”. Un “Presepe Viviani”, creato per i “Cantieri” dai maestri artigiani nella Parrocchia di Maria SS. del Carmine a Castellammare di Stabia.


Napoli, picchia moglie e figlia minore con la cintura e poi a pugni: arrestato 40enne di Quartieri Spagnoli

Notizia precedente

Aversa, paura in discoteca per una lite: ferito un giovane

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi