Arzano, agguato in pieno giorno, proseguono le indagini. Inquirenti sulle tracce dei pistoleri

SULLO STESSO ARGOMENTO

Arzano. Agguato in pieno giorno, proseguono le indagini. Inquirenti sulle tracce dei pistoleri. Forse un regolamento di conti o un avvertimento alla base del presunto tentativo di ferimento ai danni di un uomo ritenuto imparentato con esponenti di primo piano del clan Ferone avvenuto nei giorni scorsi in via Luigi Rocco. Due persone in moto e con viso coperto da casco integrale, avrebbero avvicinato un giovane esplodendogli contro alcuni colpi di rivoltella. L’uomo stazionava nei pressi di una nota agenzia funebre ritenuta anche questa vicina al clan Ferone, quando sarebbe stato fatto bersaglio di alcuni colpi di pistola. in questione, avrebbe operato fino a qualche mese fa in assenza di titolo abitativo e requisiti. Una scure per il comune di Arzano già monitorato da Antimafia e Prefettura, considerato che tra i beneficiari dei servizi funerari “abusivi” vi sarebbe stato lo stesso sindaco Fiorella Esposito e alcuni funzionari eccellenti del comune. E appare inverosimile o improbabile il nesso di casualità, visto che già l’anno scorso l’agenzia era finita al centro di un interrogazione parlamentare al Ministro dell’Interno proprio perché avrebbe svolto l’attività in maniera totalmente abusiva fin quando i carabinieri gli avevano apposto i sigilli. Ma nonostante tutto, l’agenzia fungerebbe da intermediario per un’altra società napoletana il cui titolare sarebbe stato candidato addirittura in una lista che al ballottaggio avrebbe sostenuto finanche uno dei due candidati sindaco.

Domenico Mauro


Torna alla Home


Scarcerato Emanuele Libero Schiavone uno dei figlio di Sandokan

Emanuele Libero Schiavone ha concluso la sua condanna dopo 12 anni di carcere ed è tornato a Casal di Principe

Napoli, fallito omicidio di via Cesare Rossaroll: arrestati in due

In manette sono finiti Alfonso Attanasio, 26 anni e Giuseppe Catone di 42 anni: sono accusati del tentato omicidio di Giuseppe Verde

La Guardia di Finanza ha segnalato 47 parcheggiatori abusivi tra Napoli e la provincia

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell'ambito di un'ampia operazione di contrasto all'economia illegale, hanno individuato e segnalato alle Autorità competenti 47 persone che svolgevano abusivamente l'attività di parcheggiatore o guardiamacchine. L'operazione, condotta in sinergia con le direttive del Prefetto di Napoli, Dr. Michele Di...

Acerra, incendia un’auto e poi si ferma a guardare il rogo: arrestato

Antonio Bruno, residente ad Acerra, è stato arrestato dai Carabinieri della locale stazione per il presunto incendio doloso di un'auto. L uomo di 40 anni, è attualmente detenuto nel carcere di Poggioreale in attesa di giudizio. Una vettura Audi A4 è stata trovata avvolta dalle fiamme lungo corso Italia ad...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE