All’azienda Sclavia di Liberi (CE), il premio di Gambero Rosso per il rapporto qualità prezzo nella guida ‘...

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Casavecchia dell’azienda vinicola Sclavia di Liberi (Caserta) premiato da Gambero Rosso per l’ottimo rapporto qualità-prezzo. Il Granito 2015 si aggiudica il Premio nell’ambito della ormai celebre Guida Berebene 2019 che, con ventotto edizioni all’attivo, vuole valorizzare, oltre l’aspetto qualitativo del vino italiano, la relazione con il prezzo della bottiglia sullo scaffale. La pubblicazione, infatti, è rivolta agli eno-appassionati e agli operatori di settore che non vogliono rinunciare ai prodotti migliori senza però spendere una fortuna. Per Sclavia si tratta del terzo premio consecutivo “Berebene” di Gambero Rosso, che conferma e certifica la bontà della strategia aziendale di Lucia Ferrara e Andrea Granito che consente di dare l’opportunità di far apprezzare, a professionisti e appassionati, l’attento lavoro di produzione e promozione delle uve autoctone, mission aziendale sin dalle prime stagioni di attività. Luci puntate, quindi, sulle denominazioni che aiutano a scoprire un’Italia fatta di vitigni unici che meritano di essere scoperti ed amati. La guida Berebene, che punta a mettere in evidenza etichette in cui è bilanciato bene il rapporto tra qualità e prezzo, consente di far veicolare con grande visibilità denominazioni che raccontano territori, tradizioni, storie. La premiazione dell’azienda Sclavia, la presentazione della pubblicazione “Berebene 2019” di Gambero Rosso e la degustazione dei vini premiati si terranno sabato 24 novembre presso lo Sheraton Rome Hotel and Conference Center di Roma.






LEGGI ANCHE

Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

Lumache giganti vive in valigia: sequestro in aeroporto a Napoli durante controllo a nigeriano

Durante un controllo nell'aeroporto di Capodichino a Napoli, i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno individuato un cittadino nigeriano proveniente dal Benin...

Voragine al Vomero, i ragazzi coinvolti: “Illesi per miracolo, poteva andare molto peggio”

"Siamo veramente fortunati, la situazione avrebbe potuto essere molto, ma davvero molto peggiore. Siamo salvi per miracolo ed è tutto grazie anche alla prontezza...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE