Si fanno consegnare 15mila euro da una minore: arrestati due coetanei

Amalfi. Si fanno consegnare 15 mila euro da minorenne, arrestati un 18enne di Torre del Greco e un 17enne di Pimonte. La giovane aveva prosciugato i risparmi della famiglia cedendo alle minacce e alle lusinghe di due ragazzi, quasi coetanei. I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Amalfi hanno bloccato in flagranza di reato un 18enne originario di Torre del Greco ed un 17enne di Pimonte, già noti alle forze dell’ordine. I due, sono stati fermati in Piazza Duchi Piccolomini, immediatamente dopo aver ritirato dalle mani della ragazza di un paese costiero, la somma contante di oltre 15mila euro, che la giovane aveva sottratto dai risparmi familiari. Le indagini dei carabinieri hanno permesso di scoprire che la ragazza già in altre occasioni aveva ceduto denaro contate ai due coetanei, e che era stata costretta a farlo dietro minacce. Altre volte, invece, secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri, sarebbe stata indotta a consegnare soldi per aiutarli a risolvere problemi economici con pericolosi pregiudicati e per paura che ci potessero essere ripercussioni per uno dei due alla quale la giovane si sentiva legata. I militari, dopo aver appreso dell’ennesimo appuntamento, hanno atteso i due ragazzi e dopo aver assistito allo scambio, sono intervenuti, bloccandoli e recuperando i soldi nascosti sotto la felpa. Condotti in caserma, sono stati dichiarati in arresto. Il 18enne è stato tradotto in carcere a Salerno, mentre il 17enne al centro di prima accoglienza in attesa dell’udienza di convalida.

Redazione
Contenuti Sponsorizzati