Il Consiglio dei Ministri impugna la legge regionale sui rifiuti della Regione Campania e quelle di altre regioni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Consiglio dei ministri, che si e’ riunito oggi giovedi’ 4 ottobre a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del presidente Giuseppe Conte, su proposta del ministro per gli affari regionali e le autonomie Erika Stefani, ha esaminato trentanove leggi delle Regioni e delle Province Autonome. Lo si apprende da un comunicato stampa diffuso dalla presidenza del Consiglio dei ministri. Il governo ha quindi deliberato di impugnare la legge della Regione Campania n. 29 del 08/08/2018, recante “Modifiche alla legge regionale 26 maggio 2016, n. 14 (Norme di attuazione della disciplina europea e nazionale in materia di rifiuti), in quanto alcune norme riguardanti la localizzazione e i controlli relativi agli impianti di gestione dei rifiuti ledono gli standard di tutela ambientale posti dallo Stato nell’esercizio della competenza ad esso riservata dall’art. 117, secondo comma, lett. s), della Costituzione. Un’altra norma riguardante l’inquadramento del personale si pone in contrasto con i principi di accesso al pubblico impiego di cui all’art. 97 della Costituzione e di buon andamento ed imparzialita’ della Pubblica Amministrazione; la legge della Regione Toscana n. 46 del 06/08/2018, recante “Disposizioni in materia di procedura di gara ed incentivi per funzioni tecniche. Modifiche alla l.r. 38/2007”, in quanto una norma riguardante le procedure di gara nei contratti pubblici si pone in contrasto con l’ordinamento europeo, incidendo altresi’ sulla tutela della concorrenza, in violazione dell’art. 117, primo e secondo comma, lett. e), della Costituzione; la legge della Regione Liguria n. 15 del 07/08/2018, recante “Modifiche alla legge regionale 4 settembre 1997, n. 36 (Legge urbanistica regionale) e altre disposizioni di adeguamento in materia di governo del territorio”, in quanto una norma riguardante gli impianti energetici da fonti rinnovabili eccede dalle competenze regionali e contrasta con i principi fondamentali della legislazione statale in materia di «produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia», in violazione l’articolo 117, terzo comma, della Costituzione;  Il Cdm ha poi deciso di non impugnare la legge della Provincia di Bolzano n. 14 del 07/08/201, recante “Rendiconto generale della Provincia Autonoma di Bolzano per l’esercizio finanziario 2017”; la legge della Provincia di Bolzano n. 15 del 07/08/2018, recante “Rendiconto generale consolidato della Provincia Autonoma di Bolzano per l’esercizio finanziario 2017”; la legge della Provincia di Bolzano n. 16 del 07/08/2018, recante “Disposizioni collegate all’assestamento del bilancio di previsione della Provincia autonoma di Bolzano per l’anno finanziario 2018 e per il triennio 2018-2020”; la legge della Provincia di Bolzano n. 17 del 07/08/2018, recante “Assestamento del bilancio di previsione della Provincia autonoma di Bolzano per l’anno finanziario 2018 e per il triennio 2018-2020”; la legge della Regione Calabria n. 33 del 07/08/201, recante “Riconoscimento della legittimita’ dei debiti fuori bilancio di cui all’articolo 73, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n.118”; la legge della Regione Calabria n. 34 del 07/08/201, recante “Norme sulla classificazione delle strutture ricettive extralberghiere”; la legge della Regione Veneto n. 28 del 07/08/2018, recante “Assestamento del bilancio di previsione 2018-2020”; la legge della Regione Veneto n. 29 del 07/08/201, recante “Riconoscimento della legittimita’ dei debiti fuori bilancio derivanti dalle sentenze esecutive del Tribunale di Venezia n. 1746 del 1° settembre 2014 e n. 1310 del 31 maggio 2017”; la legge della Regione Veneto n. 30 del 07/08/2018, recante “Riordino delle funzioni provinciali in materia di caccia e pesca in attuazione della legge regionale 30 dicembre 2016, n. 30, nonche’ conferimento di funzioni alla provincia di Belluno ai sensi della legge regionale 8 agosto 2014, n. 25”; la legge della Regione Campania n. 28 del 08/08/2018, recante “Misure per l’attuazione degli obiettivi fissati dal DEFR 2018-2020 – Collegato alla legge di stabilita’ regionale per l’anno 2018”; la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 19 del 31/07/2018, recante “Disposizioni urgenti in materia di rappresentanza istituzionale degli enti locali e modifiche alla legge regionale 12/2015”; la legge della Regione Puglia n. 43 dell’ 01/08/2018, recante “Rendiconto generale della Regione Puglia per l’esercizio finanziario 2017”; la legge della Provincia di Bolzano n. 18 del 07/08/2018, recante “Modifiche della legge provinciale 1° luglio 1993, n. 11, “Disciplina del volontariato e della promozione sociale”; la legge della Regione Marche n. 32 del 06/08/2018, recante “Disciplina degli interventi regionali di carattere educativo per la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni del bullismo, del cyberbullismo, del sexting e della cyberpedofilia”; la legge della Regione Marche n. 33 del 06/08/2018, recante “Disposizioni regionali per favorire la riduzione in mare e sulle spiagge dei rifiuti plastici”; la legge della Regione Marche n. 34 del 06/08/2018, recante “Disposizioni per favorire l’accesso delle persone con disabilita’ alle aree demaniali destinate alla balneazione”; la legge della Regione Piemonte n. 12 del 03/08/2018, recante “Promozione dell’istituzione delle comunita’ energetiche”; la legge della Regione Piemonte n. 13 del 03/08/2018, recante “Riconoscimento degli ecomusei del Piemonte”; la legge della Regione Sardegna n. 28 del 02/08/2018, recante “Disposizioni per la valorizzazione della suinicoltura sarda”; la legge della Regione Sardegna n. 29 del 02/08/2018, recante “Disposizioni in materia di personale della categoria “assuntori” operante in Sardegna in base alla legge n. 14 del 1965 e costituzione della “Lista ad esaurimento assuntori””; la legge della Regione Sardegna n. 30 del 02/08/2018, recante “Modifiche e integrazioni alla legge regionale 30 giugno 2010, n. 13 (Disciplina delle attivita’ europee e di rilievo internazionale della Regione autonoma della Sardegna e modifiche alla legge regionale 15 febbraio 1996, n. 12) e disposizioni in materia di programmazione regionale”; la legge della Regione Sardegna n. 31 del 02/08/2018, recante “Incentivi all’esodo del personale della Fluorite di Silius Spa in liquidazione”; la legge della Regione Sardegna n. 32 del 02/08/2018, recante “Norme in materia funebre e cimiteriale”; la legge della Regione Sardegna n. 33 del 02/08/2018, recante “Istituzione del reddito di liberta’ per le donne vittime di violenza”; la legge della Regione Sardegna n. 34 del 02/08/2018, recante “Provvedimenti urgenti in materia di impiantistica sportiva e per l’abbattimento dei costi per la partecipazione alle trasferte sportive nelle isole minori della Sardegna. Modifiche all’articolo 38 della legge regionale n. 17 del 1999”; la legge della Regione Sardegna n. 35 del 02/08/2018, recante “Azioni generali a sostegno delle cooperative di comunita’”; la legge della Regione Trentino Alto Adige n. 4 del 07/08/2018, recante “Modifiche alla legge regionale 27 febbraio1997, n. 3 riguardante “Interventi di previdenza e sanita’ integrativa a sostegno dei fondi pensione e dei fondi sanitari a base territoriale regionale” e successive modificazioni”; la legge della Regione Trentino Alto Adige n. 5 dell’ 08/08/2018, recante “Rendiconto generale della Regione autonoma Trentino-Alto Adige/Sudtirol per l’esercizio finanziario 2017”; la legge della Regione Trentino Alto Adige n. 6 dell’08/08/2018, recante “Assestamento del bilancio di previsione della Regione autonoma Trentino -Alto Adige/Sudtirol per gli esercizi finanziari 2018-2020”; la legge della Regione Liguria n. 11 dell’ 01/08/2018, recante “Registro regionale dei comuni con prodotti De.Co.”; la legge della Regione Liguria n. 12 del 07/08/2018, recante “Modifiche agli articoli 41 e 42 della legge regionale 1 luglio 1994, n. 29 (Norme regionali per la protezione della fauna omeoterma e per il prelievo venatorio)”; la legge della Regione Liguria n. 13 del 07/08/2018, recante “Rendiconto generale dell’amministrazione della Regione Liguria per l’esercizio 2017; la legge della Regione Liguria n. 14 del 07/08/2018, recante “Assestamento al bilancio di previsione della Regione Liguria per gli anni finanziari 2018 – 2020”; la legge della Regione Lombardia n. 11 del 07/08/2018, recante “Rendiconto generale della gestione 2017”; la legge della Regione Toscana n. 48 del 07/08/2018, recante “Norme in materia di economia circolare. Modifiche alla l.r. 1/2015”; la legge della Regione Toscana n. 49 del 07/08/2018, recante “Disposizioni per lo svolgimento dell’apicoltura e per la tutela delle api. Modifiche alla l.r. 21/2009”. Infine il Consiglio dei ministri ha deliberato la rinuncia all’impugnativa della legge della Regione Lombardia n. 34 del 29 dicembre 2016 recante: “Disposizioni per l’attuazione della programmazione economico-finanziaria regionale, ai sensi dell’articolo 9-ter della l.r. 31 marzo 1978, n. 34 (Norme sulle procedure della programmazione, sul bilancio e sulla contabilita’ della Regione) – Collegato 2017”.


telegram

LIVE NEWS

Dehors a Napoli, ecco le novità per occupazione suolo pubblico

Dehors a Napoli nuove regole per occupazione suolo pubblico:...
DALLA HOME

Al Festival di Cannes trionfa Partenope di Paolo Sorrentino: dieci minuti di applausi

Al Festival di Cannes quest'anno c'è anche Paolo Sorrentino, che ha presentato il suo ultimo film "Partenope" Ed è proprio il regista ,vincitore dell'Oscar con il film "La vita è bella" , a raccontare perchè il film è dedicato alla città di Napoli: "Partenope non è una lettera d’amore a Napoli,...

Superenalotto, il jackpot supera i 25milioni di euro. Tutte le quote

Nessun 6 né 5+1, mentre in 4 hanno centrato il montepremi a disposizione dei Punti 5, portandosi a casa rispettivamente 43.502,04 euro. Il jackpot stimato per il prossimo concorso a disposizione dei Punti 6 sale così a 25.500.000,00 euro. LA COMBINAZIONE VINCENTE Combinazione vincente: 4, 10, 19, 50, 71, 83 ...

LA CRONACA

TI POTREBBE INTERESSARE