Gragnano, ubriaco e senza biglietto accoltellò il controllore della Sita: 7 anni di carcere

SULLO STESSO ARGOMENTO

Gragnano. Sette anni di carcere e risarcimento dei danni al ferito è alla Sita: è questa la sentenza emessa dal Tribunale di Torre Annunziata nei confronti di Ciro Donnarumma detto o’ sceriffo. Il 44enne di Gragnano il 19 novembre dello scorso anno ubriaco e senza biglietto accoltellò il controllore della Sita Antonio S. originario di Lettere che lo stava invitando a scendere dal bus di linea. L’uomo era salito sul bus a Castellammare. Durante il controllo era emerso che Donnarumma era senza biglietto, ne nacque una discussione con il controllore. Dopo una discussione con il controllore le cose parevano essersi calmate visto che erano stati gli altri passeggeri a fare da pacieri e fare una colletta per pagargli il biglietto. Ma arrivato al deposito della Sita, l’uomo riprese ad insultare il controllore , prima picchiandolo e poi sferrandogli  una coltellata prima di fuggire. Dopo circa un’ora di fuga Donnarumma fu arrestato dai carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia. Donnarumma era finito a processo immediato a marzo scorso: per le lesioni gravi è stato condannato ieri a sette anni e tre mesi di reclusione. Il collegio del tribunale di Torre Annunziata presidente Valeria Campanile ha riconosciuto le parti civili che dovranno farsi risarcire in separata sede, con una provvisionale da 5mila per Antonio S. e da 2mila euro per la Sita.

 


Torna alla Home


Miglioramento dell’organizzazione dei taxi a Piazza Garibaldi a Napoli

Riunione per ottimizzare il servizio taxi Il prefetto di Napoli, Michele Di Bari, ha guidato una riunione al Palazzo di Governo per discutere delle problematiche legate alla logistica dei taxi presso la stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi. Presenti l'assessore alla Legalità e Polizia locale del Comune di Napoli, rappresentanti...

In ospedale 3 studenti e 2 insegnanti di Salerno in gita a Montecatini

Tre studenti e due insegnanti, facenti parte di una comitiva in gita scolastica da Salerno e che alloggiavano in un albergo di Montecatini Terme (Pistoia), sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pescia (Pistoia), perché accusavano disturbi gastrointestinali a carattere acuto. E' quanto reso noto dall'Asl Toscana...

Marcianise, incastrato in rulli bobina: muore operaio

Tragedia sul lavoro nel Casertano. Non ce l'ha fatta l'operaio di 53 anni che ha perso la vita in un'azienda nella zona industriale di Marcianise. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, lo scorso 11 aprile la vittima, di Casoria (Napoli), stava effettuando lavori di manutenzione su una ribobbinatrice...

Napoli, evaso dal carcere di Nisida: 19enne preso ai Quartieri Spagnoli

Durante un'operazione della Polizia di Stato, un giovane di 19 anni è stato arrestato per evasione. Gli agenti della Squadra Mobile hanno intercettato il giovane mentre tentava di fuggire su uno scooter. Dopo un breve inseguimento, è stato catturato e si è scoperto che era evaso il 3 aprile scorso...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE