Ctp: mentre la politica studia la cura, il dipendente finisce in ospedale con la testa rotta

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ennesimo atto di violenza stasera a bordo del bus di Ctp, precisamente sulla linea M1 che da piazzale Tecchio era diretto a Mondragone. Intorno alle 19.30 di ieri nei pressi del villaggio Coppola l’autista alla guida del mezzo, che era in compagnia del controllore, alla salita di alcuni extracomunitari hanno richiesto il titolo di viaggio.
A tale richiesta hanno prima aggredito il verificatore G.M. con pugni e schiaffi, per poi scagliarsi senza motivo contro l’operatore che guidava, colpendolo con estrema violenza con un corpo contundente, provocandogli un taglio alla testa. È stato subito trasportato alla clinica Pinetagrande dove gli hanno dato 4 punti di sutura e giudicato  guaribile in 10 giorni.
“La situazione è diventata insostenibile -dichiara Monaco Domenico, della segreteria regionale Faisa Confail Campania- non basta la tensione che sta provocando la proprietà dell’azienda ancora silente sulla problematica stipendi dei 700 dipendenti, non basta il forte senso di responsabilità dei lavoratori nel lavorare ancora gratis in attesa di sviluppi che ancora oggi tardano a venire, ci si mette anche il dover combattere contro le continue aggressioni da parte di balordi. La tensione ormai si taglia con il coltello, persone ormai ridotte a subire mortificazioni quotidiane per mancanza di soldi nelle famiglie, il totale fallimento della politica. Oltre il danno anche la beffa. La Faisa Confail Campania – continua Monaco, continuerà a stare al fianco dei lavoratori, invitando i colleghi di Ctp a non commettere atti estremi, ed invita il sindaco di Napoli ad una attenta e responsabile riflessione su quanto sta ancora accadendo nei vari impianti di Ctp”.



Torna alla Home

telegram

LIVE NEWS

Terremoto: regolare la circolazione dei treni su tutte le reti

Da questa mattina è ripresa regolarmente la circolazione ferroviaria su entrambe le linee Cumana e Circumflegrea. Lo ha reso noto l'Eav. Le linee flegree sono state ripristinate dopo la sospensione del servizio ferroviario, adottata nella serata di ieri in seguito alla scossa di terremoto di magnitudo 4,4 registrata alle 20:10...

A Cimitile usura del 10% al giorno: arrestato 42enne

Cimitile. I Carabinieri della Stazione di Cimitile, coordinati dalla Procura della Repubblica di Nola, hanno arrestato in flagranza di reato un 42enne incensurato di Cimitile per il reato di usura aggravata. L'uomo è stato sottoposto alla custodia cautelare in carcere dal Giudice per le indagini preliminari di Nola. L'indagine è scaturita...

CRONACA NAPOLI