Augusto La Torre, il boss psicologo auto accusatosi di decine di omicidi commessi quando comandava l’omonimo clan a Mondragone “non ha commesso alcun reato di estorsione quando invio’ una lettera all’amministratore di un condominio per chiedergli l’assunzione del figlio”; al massimo si tratta di “una raccomandazione”. Lo scrivono i giudici del tribunale del Riesame di nell’ordinanza con cui hanno rigettato l’appello della Dda di che chiedeva l’arresto di La Torre, peraltro gia’ detenuto da oltre 20 anni. Le motivazioni della decisione, depositate a fine settembre, sono state rese note dal legale di La Torre, Filippo Barbagiovanni. L’indagine antimafia aveva portato agli arresti nei mesi scorsi del figlio e del fratello del boss, Francesco Tiberio e Antonio La Torre, accusati di aver acquisito armi per riorganizzare il clan La Torre, mentre per Augusto il gip respinse la richiesta di custodia cautelare. La Dda ha fatto ricorso ma il Riesame ha confermato che non vi fu alcuna estorsione, perche’ la lettera appare “piuttosto come un tentativo da parte di un padre, detenuto e privo di risorse, di garantire al figlio un reddito sicuro; il tono remissivo e il riferimento a situazione personali unitamente alla richiesta di aiuto depongono per l’insussistenza dell’elemento oggettivo del reato”. Sulla seconda contestazione relativa ad una richiesta di 25mila euro che La Torre avrebbe fatto ad un imprenditore di Mondragone sempre attraverso una lettera, i giudici sottolineano che la missiva non e’ mai stata trovata e che la stessa vittima ha negato di averla mai ricevuta.

Camorra, respinto l’arresto del boss La Torre: la lettera di raccomandazione per il figlio non fu una estorsione
di Redazione Cronache per Cronache della Campania

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Napoli, maxi blitz al rione Traiano: smantellati i ‘fortini’ dello spaccio. IL VIDEO

Notizia precedente

Napoli, droga e cartucce in casa: arrestato 27enne

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..