Seguici sui Social

Rubriche

‘Taglio di luna piena’, la kermesse di moda e spettacolo a villa Domi

PUBBLICITA

Pubblicato

il


Torna “Taglio di Luna Piena”, la kermesse tra moda e spettacolo a cura del Dama Club di Italo Palmieri giunta alla tredicesima edizione.
A Villa Domi, cinquanta modelle in passerella mostreranno le nuove tendenze della moda e dell’hair styling, truccate ed acconciate in stile “full moon”. Quest’anno, inoltre, una novità assoluta: a sfilare ci saranno anche le blogger, influencer dei gusti e delle tendenze femminili. Una giuria, formata da giornalisti esperti del settore come Enzo Agliardi, Max Bonardi e Lorenzo Crea, eleggerà Miss Blogger, ovvero la più cool del momento.
L’appuntamento, che trae spunto dall’antica leggenda legata ai tagli di capelli in luna crescente consigliando di spuntare le chiome proprio in queste “spaventose” notti per averle più forti e sane, vedrà esibirsi sul palco anche il musicista e cantautore Dario Bianchi, il percussionista Sasà Cosenza e il cabarettista Nando Varriale.
Alfredo Mariani guiderà il pubblico alla scoperta delle nuove tendenze della moda e della bellezza con le performance dei migliori hair stylist napoletani associati al Comprof Lab Dama Club: Mario Capaldo, Angelo Simonelli, Tina Duraccio, Francesco Assante, Miki Aurilia, Fabio Leone, Enrico Febbraro, Genny Gallaro e di Icon’s Man: Salvatore Cerrato, Emanuele Vati, Davide Di Marzio, Umberto Fiorenza, Stefano Fasano. Ingresso su invito.



Continua a leggere
Pubblicità

Arte e Musei

Napoli. Riapre il MANN, la prima visitatrice: ‘Oggi rientro a casa’

La prima visitatrice del Museo Archeologico Nazionale si chiama Tina Siotto che dichiara all’Ansa di essere tornata a casa.

Pubblicato

il

La prima visitatrice del Museo Archeologico Nazionale si chiama Tina Siotto che dichiara all’Ansa di essere tornata a casa.

Ha visitato il Mann, Museo Archeologico nazionale, che ha riaperto dopo settimane a causa del lockdown. “Per me – ha detto – questa è la seconda casa. Sono felice, così come ero triste nel giorno della chiusura.”

“Vengo qui quando posso: da quando c’è l’attuale direttore, Giulierini, ho la tessere ‘Open Mann’ e anche per prendere un caffè vengo qui magari con qualche amica, condividendo le nuove esposizioni. Sono una amante dell’arte e da giovane, quando non c’erano le guide, mi piaceva accompagnare visitatori tra le opere del Museo. Oggi rientro a casa”. Dopo di lei. ad un’opera dalla riapertura, la biglietteria ha staccato una dozzina di tagliandi.

Continua a leggere

Le Notizie più lette