Non sì è potuto effettuare l’espianto degli organi di Divine, il bimbo di 18 mesi morto dopo essere stato lanciato dalla madre sulle scale del reparto nido del carcere di Rebibbia insieme con la sorellina Faith. La donna infatti, detenuta nel carcere e attualmente sottoposta a trattamento sanitario obbligatorio, non ha dato il consenso all’espianto. Alice Sebesta è al momento piantonata nel reparto di psichiatria dell’ospedale Sandro Pertini di Roma. Per domani è fissato l’interrogatorio di convalida davanti al gip: per lei ora l’accusa è di duplice omicidio.

Nessun tag trovato per questo articolo.

Cronache Tv



Ultimi Video dai TG

Ti potrebbe interessare..