Mauro Bertini, ex sindaco di Marano in carica dal 1993 al 2006, si ricandida. Settantacinque anni a febbraio e cinque candidature all’attivo si appresta ad affrontare la sesta campagna elettorale a capo della sua storica lista, “l’Altra Marano” contando sull’appoggio di Potere al Popolo. Una decisione, quella dell’ex leader di Rifondazione, maturata negli ultimi giorni e dopo un lungo e tormentato dibattito interno alla sinistra radicale. “E’ la migliore risorsa tra quelle ufficialmente in campo – spiega Mauro Di Mauro, ex segretario cittadino di Rifondazione ed esponente di Potere al Popolo – Prima di concedere il nostro benestare, abbiamo convocato un’assemblea pubblica durante la quale è emerso con chiarezza che l’unica strada da poter percorrere era quella dell’appoggio a Bertini”.
Bertini fu eletto per la prima volta nel 1993 durante la bufera Tangentopoli e anche Marano subì l’onta dello scioglimento per mafia, così l’avvento di Mauro Bertini fu salutato come una ventata di novità in un contesto dominato dal malaffare e dall’abusivismo selvaggio.

Contenuti Sponsorizzati