Momenti di paura ieri lungo la tratta Circum Napoli – Poggiomarino, la forte bomba d’acqua che ha colpito la ieri ha generato il caos lungo la linea ferroviaria. Lungo la strada ferrata tra Poggiomarino e Striano degli alberi si sono abbattuti sul treno in corsa e, fortunatamente, poteva andare peggio: parabrezza del treno in frantumi, passeggeri costretti a scendere dal convoglio in aperta campagna e macchinista salvo per miracolo. Ieri un grosso arbusto ha colpito e rotto il vetro del treno in transito, solo il caso ha voluto che non venisse colpito il conducente del mezzo. Il treno era partito da Napoli e dopo poco un’ora circa si è trovato nel bel mezzo della tempesta d’acqua, improvvisamente un albero è caduto sulla cabina di pilotaggio mandando in frantumi il vetro. Il macchinista ha frenato subito ed è sceso insieme al capotreno per rendersi conto dei danni: parabrezza frantumato e linea aerea danneggiata. Il convoglio non è potuto partire, solo in serata è stato trainato nelle officine di riparazione Eav. E’ stato necessario chiamare i soccorsi e pullman sostitutivi che sono riusciti ad arrivare a circa un chilometro dal luogo dell’incidente. Grazie all’intervento degli agenti di polizia municipale e protezione civile di Poggiomarino si è proceduto a trasportare i pendolari dal luogo dell’incidente ai pullman dell’Eav. Nessun ferito tra i passeggeri, solo tanta paura. Qualcuno ha avvertito un malore soprattutto per la brusca frenata. I tecnici dell’Eav hanno lavorato fino a tarda serata per ripristinare la linea aerea e la sede ferroviaria.



Cronache Tv



Ultimi Video dai TG

Ti potrebbe interessare..