Chiuso call center con 11 lavoratori a nero

Undici lavoratori senza contratto sono stati sorpresi dalla Guardia di Finanza nel corso di un blitz effettuato a Santa Maria Capua Vetere insieme al personale della Direzione Territoriale del Lavoro di Caserta, presso una societa’ specializzata nel servizio di “call center” e di “teleselling” per conto di importanti aziende nel settore delle telecomunicazioni, la cui attivita’ e’ stata sospesa. I lavoratori erano alla loro postazioni quando sono entrati i finanzieri della Compagnia di Capua; gli uffici della societa’ sono ubicati in pieno centro. Dai primi accertamenti svolti e’ emerso che la totalita’ dei lavoratori era completamente “in nero”: per alcuni il contratto di assunzione era scaduto, mentre altri non risultavano essere stati mai assunti, in quanto non figuranti dalla documentazione fiscale obbligatoria. I militari hanno sospeso l’attivita’ imprenditoriale elevando sanzioni amministrative di circa 6mila euro al responsabile.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati