Nocera. Accusato di aver abusato sessualmente la figliastra di otto anni, 70enne bancario in pensione condannato a 12 anni di carcere. Secondo la tesi accusatoria l’uomo per diversi anni avrebbe abusato della piccola maltrattandola nel caso si rifiutava di soddisfare le sue fantasie. Spesso la costringeva anche a vedere filmati dal contenuto pornografico ed approfittare di lei. Secondo quanto emerso dalle indagini il 70enne avrebbe fatto lo stesso con la figliastra maggiore che decise di reagire abbandonando la casa. Una scelta assunta poi dalla bambina di otto anni che andò a casa di amici cercando di attirare l’attenzione della madre che, secondo la procura, era “abbagliata dalla conseguita stabilità e dalla finalmente raggiunta felicità non percepì il disagio delle sue due figlie”. Successivamente la minore raccontò le violenze subite dal genitore. “La piccola è attendibile – affermano i giudici – e il suo racconto lucido e coerente con il vissuto traumatico. Ha raccontato i fatti come se non fossero accaduti a lei, come in un sogno di cui fosse spettatrice, distinguendo realtà e finzione”. Fondamentali per la risoluzione delle indagini il ritrovamento di materiale pedopornografico sul pc dell’uomo e un episodio avvenuto in spiaggia: il 70enne aveva palpeggiato una ragazzina in spiaggia.

Appalti truccati all’ospedale di Caserta chiesti 9 anni di carcere per il cugino del boss pentito

Notizia Precedente

Boscoreale, misterioso furto, senza effrazione, dei computer dall’ufficio Tributi del Comune

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..

;