Grattacieli, mare, arte e deserto: gli Emirati Arabi sono la nuova ‘America’ del turismo. Se desiderate una meta che combini la mondanità delle grandi metropoli e il desiderio di una vacanza al mare gli Emirati Arabi Uniti, con i suoi avveniristici grattacieli affacciati sulla spiaggia a pochi passi dal deserto e i parchi divertimento a tema, sono un ottimo compromesso.
Per godere appieno la vostra vacanza è fondamentale organizzare il in un periodo non troppo caldo, quello migliore è tra ottobre e aprile, quando le temperature sono più sopportabili. Nei mesi tra giugno e settembre, invece, il caldo torrido può raggiungere punte massime di 40 °C, l’umidità si fa più accentuata e l’aria diventa particolarmente afosa.

abu dhabi e dubai: oasi

Abu Dhabi. Potete iniziare il vostro da Abu Dhabi, capitale degli Emirati, visitando attrattive irrinunciabili come la famosa Sheikh Zayed Grand Mosque, una delle più grande moschee al mondo, capace di ospitare oltre 40.000 fedeli, considerata il luogo di culto più importante del paese.
La moschea ha 80 cupole, circa 1.000 colonne, lampadari placcati d’oro a 24 carati e il tappeto annodato a mano più grande del mondo; la sala di preghiera principale è dominata da uno dei più grandi lampadari a bracci del mondo con i suoi 10 metri di diametro, 15 metri di altezza e oltre 9 tonnellate di peso.
I suoi esterni sono a dir poco meravigliosi con vasche d’acqua riflettenti che la circondano e ne amplificano la bellezza con suggestivi colori bianco e oro che scintillano sotto il sole. Di notte, invece, un sistema di illuminazione unico nel suo genere, che rispecchia le fasi lunari, la rende uno spettacolo irresistibile.
L’ingresso è gratuito e la moschea è aperta tutti i giorni tranne il venerdì mattina quando l’accesso è consentito solo ai fedeli.
Il museo del Louvre Abu Dhabi, altra tappa obbligatoria, sorge sull’isola di Saadiyat, luogo destinato allo sviluppo del Saadiyat Cultural District, un quartiere tutto dedicato all’arte e alla cultura, nasce dal progetto dell’architetto francese Jean Nouvel, cha ha voluto costruire un edificio completamente inserito nel territorio, progettandolo su scala longitudinale, insolita per gli Emirati Arabi che hanno sempre puntato sullo sviluppo in verticale.
Il museo si estende su una superficie di 87mila metri quadri ed è suddiviso in 55 edifici bianchi che ricordano, con la loro struttura tentacolare, la medina. Il bianco, la luce filtrata, le aperture modulate e l’acqua caratterizzano l’intera opera. La struttura è sormontata da una cupola, altro elemento cardine dell’architettura araba, che filtra la luce creando un effetto “pioggia di luce” in movimento.
Il percorso espositivo è diviso in quattro macro-aree: età antica, età medievale, età moderna, globalizzazione. Le opere sono disposte in 23 sale costruite cronologicamente per raccontare l’evoluzione della storia dell’uomo: le opere esposte partono dai reperti preistorici e arrivano fino alle opere d’arte contemporanea.
Il museo ospita inoltre mostre temporanee e un museo dei bambini, un’area ideata appositamente per ospitare mostre incentrate sulla famiglia e workshop interattivi disponibili sia in lingua araba che in inglese.
Il sito è accessibile via mare oppure via terra e il biglietto d’ingresso consente di accedere alle gallerie, alle mostre, al museo dei bambini e agli spazi pubblici sottostanti la cupola. I biglietti possono essere acquistati online oppure al momento dell’arrivo.

abu dhabi e dubai: oasi
Da non perdere per gli appassionati e non solo il Ferrari World, unico al mondo e primo parco a tema che presenta una straordinaria serie di giostre e attrazioni ispirate al mondo della Ferrari.
Sotto il suo enorme e inconfondibile tetto rosso si trovano numerose attrazioni adrenaliniche come la nuova spettacolare Flying Aces, le montagne russe con il giro della morte più alto del mondo, e la Formula Rossa (le montagne russe più veloci al mondo); ma vi sono anche giostre per tutta la famiglia, simulatori all’avanguardia, go-kart elettrici e spettacoli dal vivo.
Per una giornata all’insegna del divertimento strepitoso potete optare per il nuovo parco acquatico dell’isola di Yas, Yas Waterworld. Qui troverete il “tornado” più grande del mondo che, con i suoi 238 m di lunghezza e l’enorme larghezza, può contenere fino a sei persone ed è il primo ad essere alimentato con tecnologia idromagnetica. Troverete onde alte tre metri sul Bubble’s Barrel, la più grande superficie ondosa per il flowboard e il bodyboard, mentre le Bandit Bomber, con i loro 550 m, sono le prime montagne russe dotate di acqua ed effetti laser a bordo. I visitatori potranno sparare getti d’acqua a dei bersagli, lanciare bombe d’acqua e innescare effetti speciali, mentre chi rimane a terra potrà sparare con l’acqua ad ogni loro passaggio.

abu dhabi e dubai: oasi
Per un tuffo nel mare cristallino o il sole su bellissime spiagge di sabbia bianca da non perdere è un tour sulla Corniche Road (è possibile noleggiare bici) che si estende per ben otto chilometri con il suo lungomare finemente curato, includendo parchi giochi per bambini, aree ciclabili, percorsi pedonali, caffè e ristoranti e una tappa alla Corniche Beach, un bellissimo parco balneare sorvegliato da bagnini.
Potete optare anche per le spiagge dell’isola di fronte alla costa di Abu Dhabi, Saadiyat Island, collegata alla terraferma da un ponte e quindi raggiungibile comodamente in taxi. Qui potete trascorrere una giornata alla Public Beach, affittando ombrellone e lettini e pagando un biglietto d’ingresso, oppure sistemarvi nel tratto di spiaggia libera. Per una giornata più esclusiva, invece, potete optare per il lussuoso Saadiyat Beach Club.
Lasciando Abu Dhabi si può raggiungere la famosa in bus, taxi oppure auto in circa 1,30 ora.

LEGGI ANCHE  Amalfi riparte, riaprono i grandi alberghi

abu dhabi e dubai: oasi
è dominata dal Burj Khalifa che con i suoi 830 metri circa di altezza è (al momento) l’edificio più alto del mondo. Rappresenta l’unione di arte, ingegneria e tradizione e ospita migliaia di metri quadrati adibiti a uffici, abitazioni private, l’Armani Hotel e l’At the Top, il punto di osservazione esterno del 124° piano. Di recentissima introduzione è l’At The TopSKY, una piattaforma panoramica da record situata al 148° piano e solo due piani più sotto troviamo l’elegante At.mosphere, il ristorante (con menù a 5 stelle) più alto del mondo.
Ai piedi del Burj Khalifa è situata la Fountain, con il noto spettacolo son-et-lumière e il sistema di fontane danzanti più grande del mondo (spruzza fino a 80.000 litri d’acqua alla volta a 150 metri d’altezza). Ogni getto, colorato e illuminato, oscilla a tempo di musica, dando vita a quel che è diventato lo spettacolo più famoso di Dubai. Lo spettacolo è gratuito e viene ripetuto ogni 30 minuti a partire dalle h 18.00.
Se poi siete amanti dello shopping sfrenato, non potete perdervi il Dubai Mall, situato anch’esso ai piedi del Burj Khalifa che con i suoi 1,1 milioni di metri quadrati è la meta per lo shopping, l’intrattenimento e il divertimento più grande del mondo. Potete fare acquisti in oltre 1.200 negozi da Armani a Zara (l’alta moda si trova nella Fashion Avenue, dove troverete le ultime collezioni dei più noti stilisti), o visitare l’Acquario di Dubai insieme ai parchi a tema per bambini e la pista di pattinaggio su ghiaccio, la Dubai Ice Rink. Inoltre sono già iniziati i lavori per ingrandire il centro commerciale di altri 93.000 metri quadrati e renderlo in grado di accogliere ben 100 milioni di visitatori l’anno.

abu dhabi e dubai: oasi
Altra attrazione turistica tra le più famose di Dubai è il Burj Al Arab che con la sua singolare sagoma a forma di vela ha reso questo hotel uno dei simboli della Dubai moderna. Spesso definito come l’hotel più lussuoso al mondo e costruito su un’isola artificiale triangolare, tocca i 321 metri sopra il livello del mare e vanta al suo interno l’atrio di ingresso più alto al mondo.
Dubai è famosa per i suoi primati mondiali e un esempio sorprendente è costituito da Palm Jumeirah, una serie di arcipelaghi artificiali che visti dall’alto hanno la forma stilizzata di una palma. E’ stata la prima area di sviluppo urbano di questo tipo realizzata sull’acqua.
Oltre a soggiornare nei molti hotel e resort presenti sulle isole, potete fare un giro intorno a Palm Jumeirah a bordo di uno yacht o di un motoscafo di una delle tante agenzie turistiche private oppure saltare a bordo della Palm Monorail, la monorotaia che vi porterà fino al famoso Atlantis Resort.
Non potete assolutamente perdervi Dubai Marina, un distretto nato dal nulla agli inizi del 2000 nel cuore di quella che viene indicata come la nuova Dubai e una delle zone ormai più frequentate con il suo porto turistico (il più grande del mondo) e la sua magnifica spiaggia. Di giorno potete dedicarvi alla vita da spiaggia, nei beach club più esclusivi, come lo Zero Gravity, oppure, se il caldo lo consente, passeggiare lungo la Marina Promenade e la Marina Walk. La prima è una passeggiata di 7 km che si snoda tra i grattacieli lungo il porto turistico, sulla quale si affacciano numerosi ristoranti e locali, la seconda è lungo mare, una via commerciale costeggiata da un lato da hotel, negozi e ristoranti, dall’altro dalla spiaggia, particolarmente affollata in questo tratto.

abu dhabi e dubai: oasi
I parchi divertimento. Per chi viaggia con bambini e ragazzi, Dubai offre inoltre numerosi parchi di divertimento. C’è solo l’imbarazzo della scelta e ve ne suggeriamo alcuni: il Wild Wadi Waterpark con gli scivoli più emozionanti di Dubai e la vista sul Burj Al Ara; le attrazioni dell’Atlantis di Dubai, il fascinoso acquario Lost Chambers (da non perdere) ed il Parco Aquaventure, con le piscine, gli squali, il fiume navigabile e la spiaggia;  IMG Worlds of Adventure, il più grande parco a tema al coperto del mondo, diviso in cinque aree tematiche e l’animazione è affidata ai personaggi di Cartoon Network e dell’universo Marvel; Bollywood Park Dubai che si propone come il primo parco a tema nel mondo dedicato al cinema vibrante indiano, creato da Bollywood.
Ma Dubai non è solo modernità e per fare un tuffo nel passato e avere un assaggio della vecchia città potete visitare i quartieri storici di Al Fahidi oppure i suoi souk. Vi consigliamo assolutamente una passeggiata nel Souk dell’oro, anche per chi non è alla ricerca di metalli preziosi, il mercato più grande del mondo dove si trovano gioielli e pietre preziose provenienti da Dubai, dall’India e da molti altri paesi: una gioia per gli occhi! Altro souk imperdibile è quello delle spezie a Deira, dove potete assaporare l’atmosfera e gli aromi del passato mentre transitate davanti alle molte erbe aromatiche e alle spezie accumulate in grandi ceste. E ricordate che se volete fare acquisti nei souk, la norma è contrattare!

abu dhabi e dubai: oasiA  pochi chilometri dalla Dubai urbanizzata, quella con edifici da record e avvezza al lusso sfrenato, si estende il deserto, un paesaggio più autentico ed incontaminato, che lascia senza fiato: da non perdere, dunque, il safari nel deserto!

Laura Russo

 


L’ex lady camorra Rosa Amato al pentito Schiavone jr: “Parli dell’omicidio di mio fratello”

Notizia precedente

Napoli, aggredisce la madre 70enne per 40 euro: arrestato 39enne

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi