Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Napoli

Napoli, omicidio al rione Traiano: Ranieri attirato in una trappola da qualcuno che conosceva

Pubblicato

in



Non volevano ucciderlo e infatti hanno mirato alle gambe. Il proiettile che ha colpito Angelo Ranieri, il 38enne ucciso a nel rione Traiano alle 23 di ieri, si e’ conficcato nel bacino e ha lesionato un’arteria. Per l’uomo non c’e’ stato nulla da fare. E’ morto dopo un appuntamento ‘trappola’ con qualcuno che probabilmente conosceva e di cui si fidava il 38enne napoletano arrivato alle 23,30 in ospedale accompagnato dal fratello che, allertato dal colpo di pistola, lo ha visto esanime e ha fermato un’auto di passaggio. L’agguato e’ avvenuto in via Tertulliano, una zona ritenuta una roccaforte del clan Puccinelli-Petrone, famiglia di camorra storica che con i traffici di droga ha accumulato denaro e potere. Ed e’ proprio in quest’ambiente che si indaga. Ranieri, che aveva un precedente per rapina e per droga, potrebbe aver pestato i piedi a qualche boss della zona che voleva solo ‘punirlo’ e invece il proiettile lo ha ucciso. Gli investigatori hanno compiuto una serie di controlli da stanotte e hanno interrogato familiari e amici per capire se la giovane vittima fosse entrata in “rotta di collisione” con qualche pregiudicato del clan. Si stanno analizzando anche i dati telefonici e le chat del telefonino e dei social di Ranieri. Se come ipotizzano gli investigatori che la vittima sia stata attirata in una trappola è probabile che sul sul telefonino ci sia qualche traccia utile a risalire quantomeno a colui che gli aveva dato appuntamento.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Aperti fuori orario: multe a bar e sala giochi a Napoli

Pubblicato

in

napoli multe sala giochi

: una sala giochi chiusa ed un bar sanzionato.

Ieri sera i poliziotti del Commissariato Vicaria-Mercato hanno effettuato un controllo ad una sala giochi di via Ciccone ed hanno sanzionato il titolare con la chiusura dell’attività per cinque giorni poiché non ha rispettato l’orario di chiusura e non ha adottato le misure organizzative idonee per il rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid.
Inoltre, personale della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale ha sanzionato in piazza Bagnoli il titolare di un bar per aver venduto alcolici da asporto oltre l’orario consentito.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: 19 multe per violazione del coprifuoco a Napoli e Provincia

Continua a leggere

Le Notizie più lette