La cantante siciliana Adèl Tirant debutta con ‘Un homme qui me plait comme toi’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Adèl Tirant, all’anagrafe Adele Tirante, è cantante, attrice, performer e autrice di canzoni e testi. Si presenta ufficialmente al pubblico con un assaggio, coinvolgente e deciso, di quello che sarà il suo disco d’esordio “Adele e i suoi eroi”, in uscita in autunno per l’etichetta discografica Soter. Ad anticipare il lavoro è l’estratto “Un homme qui me plait comme toi”, disponibile online su tutte le piattaforme digitali con un video dal gusto retrò e stupefacenti giochi cromatici, realizzato dal regista Umberto Petrocelli in uno studio di posa a Trastevere.
Il brano, nato nel 2016 durante uno stage a cura di Tony Bungaro, colpisce per l’ironia irresistibile con cui viene trattato il più tipico dramma d’amore.  “Le delusioni d’amore sono amare, dure da far passare spiega la Tirant –Guardandole, però, con leggerezza e spirito vignettistico, tutto diventa più semplice”. L’uso del francese nasce da un’esigenza naturale della cantautrice che, mossa da un profondo amore per il suono di questa lingua, è anche diventata nel tempo una straordinaria interprete del repertorio di Edith Piaf.
Il video utilizza la tecnica del green screen ripercorrendo lo stile anni ‘80 e rappresentando Adèl nelle vesti di un’ammaliante sirena, ma le strategie musicali scelte stupiscono quasi allo stesso modo. L’arrangiamento sixties è suggerito dalla passione dell’artista per i film e la musica del periodo ma a contribuire alla qualità del lavoro c’è l’esperta mano del cantautore e compositore Giovanni Block che ha saputo leggere la giusta atmosfera evocata e ricercata dall’artista e che ha curato l’arrangiamento dell’intero disco, a breve in uscita.






LEGGI ANCHE

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE