Seguici sui Social

Nocera

Nocera, bisca clandestina scoperta dalla polizia: denunciato un uomo

PUBBLICITA

Pubblicato

il


Nella serata di ieri 18 maggio, nel quadro dei servizi di controllo del territorio disposti dal Questore di Salerno per contrastare l’illegalità diffusa e verificare il rispetto della normativa di Pubblica Sicurezza, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Distaccato di Nocera Inferiore hanno controllato un esercizio pubblico in Via Ovidio Forino nel centro storico della cittadina dell’Agro. All’Interno del bar, in un locale retrostante l’esercizio pubblico, è stata scoperta una vera e propria bisca clandestina per l’esercizio abusivo delle scommesse sportive e per il gioco d’azzardo con slot machine illegali, postazioni telematiche per le scommesse sportive e tanto di casse per la ricezione e la riscossione delle scommesse.
Il titolare dell’esercizio, al quale peraltro da poche settimane era stato notificato il provvedimento di diniego dell’autorizzazione ad esercitare scommesse ex art. 88 T.U.L.P.S. è stato segnalato per raccolta illegale di scommesse ex art. 4 comma 4 bis della L. 401/89 in relazione all’art. 88 T.U.L.P.S. nonché per il reato di gioco d’azzardo a mezzo slot machine in assenza di collegamento telematico ed autorizzato con i Monopoli di Stato ex art. 718, 719 e 721 C.P. e 110 T.U.L.P.S.
Gli agenti nel corso del controllo di pubblica sicurezza hanno proceduto al sequestro di nr. 5 slot machine, nr. 1 contamonete, nr. 1 cambiamonete, nr. 7 computer e relativi monitor e copioso materiale informatico nonché la somma di 5.440 euro in banconote e monete di vario taglio.



Continua a leggere
Pubblicità

Agro Nocerino Sarnese

Medici in fila per vaccinarsi, polemiche sul distanziamento nell’ atrio dell’ospedale di Nocera Inferiore

Pubblicato

il

Medici in fila per vaccinarsi, polemiche sul distanziamento nell’ atrio dell’ospedale di Nocera Inferiore

La denuncia arriva dagli stessi medici che da questa mattina sono in attesa di vaccinarsi contro il Covid. Sono in fila da ore senza alcun accorgimento di distanziamento nell’atrio dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore.
“Scene simili a quelle viste alla Mostra d’Oltremare a Napoli, l’unica differenza è che qui siamo al coperto e il rischio di contagiarci è più elevato”.

I medici chiamati a vaccinarsi sono sia quelli di famiglia, compresi i pediatri, sia il personale sanitario in servizio nello stesso ospedale. Sotto accusa la cattiva organizzazione messa in pedi dalla direzione sanitaria del presidio ospedaliero.

Continua a leggere

Le Notizie più lette