è il secondo ragazzo che lo scorso 15 aprile a Nocera Superiore ha perso la vita insieme al 17enne Raffaele Rossi. Il ragazzo, 18 anni, era ricoverato nel reparto di Rianimazione dll’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Era tenuto in coma farmacologico e poi sottoposto a due interventi chirurgici per ridurre un ematoma che si era formato nella scatola cranica. Sin dal momento successivo all’impatto le sue condizioni erano sembrate disperate. Nello stesso reparto ospedaliero c’è un altro giovane della stessa comitiva le cui condizioni destano ancora preoccupazione. L’incidente avvenne nella notte nel tratto della Strada 18 che attraversa la località Camerelle. La Fiat Punto su cui viaggiavano i cinque ragazzi di Sant’Egidio Montalbino si scontrò con un’altra vettura che proveniva in senso opposto in direzione Cava dei Tirreni. Alla guida c’era un uomo della città metelliana che era stato fermato dai carabinieri perchè ritenuto indiziato di omicidio stradale. Venne poi scarcerato dal giudice per le indagini preliminari che ritenne non probanti gli indizi raccolti dagli investigatori. Nell’incidente rimasero feriti altri due ragazzi.



Cronache Tv



Altro Cronaca

Ti potrebbe interessare..