Nocera. Ha scelto la strada del silenzio Luca Criscuolo il 27enne di Nocera che per tre giorni ha sparato nell’agro nocerino. Ieri il giudice ha convalidato il fermo e lascito il ragazzo in carcere. Il 27enne è accusato di tentato omicidio duplice, danneggiamento, detenzione illegale di arma da fuoco e spari in un luogo pubblico. Secondo le indagini Criscuolo sarebbe l’autore di almeno 11 sparatorie ma la procura gli contesta quelle già note. La prima è avvenuta a Cava de’ Tirreni, lunedì scorso, quando ad essere colpita fu Mariapia Principe, seduta in un bar con il fidanzato ed i suoceri. Un altro episodio a Nocera, due mercoledì durante le quali ha ferito alle gambe Luigi Manzo. Quando è stato preso la polizia gli ha chiesto di scrivere quanto fatto negli ultimi giorni. Criscuolo ha risposto aggiungendo anche altri episodi che sono in corso di verifiche. L’arma utilizzata per sparare l’aveva presa utilizzando la chiave della cassaforte all’insaputa della sua famiglia. Molto probabilmente verrà effettuata nei prossimi giorni una perizia psichiatrica sul ragazzo.

Castellammare, la ragazzina violentata dal branco ‘tradita’ dal ragazzino del quale si era innamorata

Notizia Precedente

Lite in famiglia, bambina ferita a fucilate

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Altro Cronaca

Ti potrebbe interessare..

;