L’auto le ha travolte e uccise la scorsa notte, all’improvviso, mentre attraversavano la strada. Madre e figlia di 63 e 43 anni non hanno avuto scampo. Investite in via Fichidindia, nel quartiere Brancaccio a Palermo, da una Fiat Punto che andava a velocita’ folle. La piu’ anziana, delle due donne, Anna Maria La Mantia, e’ morta sul colpo. L’altra, Angela Merenda, e’ stata portata dai sanitari del 118 all’ospedale Civico di Palermo dove e’ morta poco dopo. Dopo l’incidente l’uomo alla guida della macchina e’ scappato. Rintracciato dalla polizia municipale e’ stato portato nella caserma dei vigili urbani e interrogato. E’ Emanuele Pelli, 34 anni, pregiudicato con un passato da tossicodipendente. In stato di fermo e’ accusato di duplice omicidio stradale e omissione di soccorso; l’uomo, padre di due figli, ha confessato. “Il numero delle vittime poteva essere piu’ alto. Diverse persone sono riuscite ad evitare di essere investite dall’auto che procedeva a forte velocita’. E’ stato terribile”, ha raccontato Giovanni Orlando, pastore della Chiesa Evangelica Cristina “Dio con Noi”, frequentata dalle due donne. Le vittime, ieri sera, erano appena uscite dal centro religioso dove avevano seguito una funzione. “Un gruppo di persone stava attraversando la strada – ha spiegato Orlando – Io ero dentro che stavo sistemando la chiesa dopo gli studi biblici fatti insieme ai fratelli e alle sorelle. Sono stato chiamato d’urgenza. La scena che si e’ presentata e’ stata straziante”. L’impatto e’ stato tanto violento che i corpi delle due donne sono stati sbalzati a una quindicina di metri di distanza dal punto in cui sono state travolte. Annamaria La Mantia era invalida e camminava con il bastone. La figlia la sorreggeva. Camminavano lentamente e non hanno fatto in tempo ad evitare l’auto. “La nostra comunita’ ha perso due donne eccezionali che amavano Dio e la loro famiglia. Due donne sempre sorridenti che aiutavano tutti. Un vero dramma”, ha detto il religioso. L’auto pirata e’ stata trovata a poca distanza dal luogo dell’incidente. Un familiare delle vittime ha preso il numero di targa mentre il “pirata” si allontanava. Sulla carrozzeria dell’auto evidenti i segni dell’impatto. Presto gli inquirenti sono risaliti al proprietario che e’ stato a lungo interrogato. Il veicolo non era assicurato. Pelli e’ stato sottoposto a una serie di esami tossicologici per accertare se fosse positivo alla droga e al prelievo del dna che verra’ comparato con quello estratto dall’auto per capire se fosse davvero lui alla guida.




Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori

Altre Notizie

Covid, la positività in Italia scende al 4,4%

Sono 13.447 i nuovi casi Covid in Italia. In aumento i decessi, 476
Leggi tutto

Castellammare, mancano le dosi, la gente protesta: arriva la polizia

Momenti di tensione nell'hub vaccinale di Moscarella. I vigili recuperano 20 dosi ma non sono bastano. Tensione anche a Gragnano...
Leggi tutto

Arriva l’ok dal Governo: Europei di calcio con il pubblico

La sottosegretaria Vezzali ha inviato una lettera al presidente della Federcalcio Gabriele Gravina: si al 25% della capienza
Leggi tutto

Donne cinesi ferite a Benevento per rapina, arrestato 18enne

Le donne erano state accoltellate nella notte del 7 aprile scorso nella loro abitazione, nel centro storico di Benevento
Leggi tutto

Covid, iniziata la discesa in Campania: 7 morti e 1627 casi

Regione verso la zona arancione per la prossima settimana: il tasso di positività scende all'11,16%
Leggi tutto

Terra dei fuochi, sequestri e denunce a Marano

Sequestrata area di 1024 mq circa. Multe per un totale di euro 4.166,00
Leggi tutto

Premio Andrea Parodi: le finali della XIII edizione, il 14 e il 15 maggio

Premio Andrea Parodi, l’unico contest europeo di world music
Leggi tutto

Nursing Up: ‘Gli infermieri dipendenti devono vaccinare in piena autonomia’

"Gli infermieri per legge non hanno bisogno di tutoraggi, sono già da anni vaccinatori nei centri vaccinali. Potrebbero agire in...
Leggi tutto

Cinema: 10 vincitori per la II edizione del ‘Social Film Production Con il Sud’

L'iniziativa è promossa e organizzata dalla Fondazione "Con il Sud" e Apulia Film Commission
Leggi tutto

Giornata del bacio: una ricerca rivela che gli adolescenti non hanno vita sentimentale

La realtà che emerge da questa ricerca è tutt'altro che esaltante: solo il 30% di chi aveva una storia prima...
Leggi tutto

Afragola, colpo in una tabaccheria: preso uno dei banditi

Uno dei banditi è stato trovato in possesso di una pistola Beretta cal. 7,65 con matricola abrasa completa di caricatore...
Leggi tutto

Napoli, sequestrata droga e due giubbotti antiproiettile a Pianura

Nascosti in un’intercapedine ricavata nella pavimentazione, 2 giubbotti antiproiettile e 4 buste con 431 grammi circa di marijuana
Leggi tutto

Acerra, controlli sui luoghi di lavoro: i carabinieri chiudono supermercato per 3 giorni

All'interno del punto vendita, 4 lavoratori assunti con forma contrattuale irregolare
Leggi tutto

Impatto fatale: muore 52enne di Striano. L’incidente a Somma Vesuviana

L’uomo, impiegato delle Poste, era alla guida di CHEVROLET Matiz quando, per cause al vaglio delle forze dell’ordine, avrebbe perso...
Leggi tutto

Concorso EAV, Comitato vincitori e idonei: ‘Vogliono risposte sulle assunzioni!’

320 diplomati e 30 laureati, ancora in attesa di risposte dall’ente, sulle assunzioni ancora non effettuate
Leggi tutto

‘La vita sul palco’, rubrica di Antonello De Rosa

La rubrica è ideata dal giornalista Antonio Di Giovanni per la sua trasmissione, “La grande bellezza, Non Solo Portici”
Leggi tutto

Campania: 1.123.459 vaccini, 300mila anche con seconda dose

Il totale delle somministrazioni ammonta a 1.123.459. I dati sono aggiornati alle 12 di oggi.
Leggi tutto

Napoli, pistola e droga sequestrate nella zona Mercato

Gli agenti hanno sequestrato pistola e droga nella zona Mercato durante un servizio di controllo
Leggi tutto

Gli Usa sospendono la somministrazione di J&J per timore trombi

Gli Stati Uniti hanno deciso di sospendere l'uso del vaccino Johnson&Johnson per timore di trombi dopo 6 casi.
Leggi tutto

Frodi carburanti: gli arrestati gestivano un bene confiscato ai clan

Raffale Diana, attraverso figli e cognati, gestiva alcuni lotti di un importante bene confiscato alla mafia casalese
Leggi tutto


Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..