Volontari ripuliscono le sponde del lago Miseno

SULLO STESSO ARGOMENTO

 I volontari di Free Bacoli hanno ripulito questa mattina le sponde del lago Miseno. Un gruppo di volontari, con l’aiuto di giovani del posto, ha raccolto nel tratto lacustre del centro storico, tra la villa comunale e Miseno, centinaia di bottiglie di plastica, pneumatici, seggiole, sgabelli e materiale di risulta di vario tipo e ripescato anche una targa d’auto. Le iniziative per ripulire i fondali dei laghi flegrei, gli arenili flegrei e domizi e soprattutto sensibilizzare la popolazione sul rispetto dell’ambiente e del mare si vanno moltiplicando in vista della stagione estiva. Nei giorni scorsi i volontari hanno ripulito la spiaggia di Miseno, mentre in precedenza avevano bonificato gli arenili di Baia e Miliscola. Stessa attivita’ di sensibilizzazione si registra sulle spiagge di Licola e Cuma ad opera di altre associazioni ambientaliste. Nelle prossime settimane programmati interventi sul lago Fusaro e sulle spiagge tra Miseno, Miliscola e Marina Grande a Bacoli. ì






LEGGI ANCHE

Napoli-Juve, tifoso disabile: “Al Maradona impossibile vedere la partita”

Un tifoso disabile del Napoli ha denunciato la difficile situazione che ha vissuto durante la partita Napoli-Juventus allo Stadio Diego Maradona, sottolineando come non gli fosse possibile vedere la partita, ma solo sentirne i suoni. Stefano Terribile, in carrozzina, ha evidenziato l'abbandono a cui sono stati lasciati i portatori di handicap durante l'evento sportivo, con persone incivili che si posizionavano in piedi di fronte a loro e con scarsa attenzione da parte del personale presente. La...

Salerno: sequestrati beni a 5 imprenditori per truffa ad Invitalia

La Guardia di Finanza di Salerno ha eseguito un sequestro conservativo di 5 unità immobiliari e 2 quote di partecipazione in persone giuridiche nei confronti di 5 imprenditori della provincia salernitana. Il provvedimento, disposto dalla Procura regionale per la Campania della Corte dei Conti, riguarda un'indagine su una presunta truffa ai danni di Invitalia, l'agenzia nazionale per lo sviluppo. Secondo gli accertamenti, gli imprenditori avrebbero illecitamente percepito contributi per oltre 950mila euro, rendicontando ad Invitalia spese...

Vietato ascoltare Radio Radicale al 41bis: denuncia di un detenuto

Si parla molto delle normative penitenziarie europee che tutti i paesi devono rispettare. Onestamente, l'Italia dovrebbe fare lo stesso. Potrei elencare un numero infinito di violazioni di queste regole europee relativamente alla detenzione, ma mi trovo in regime di 41 bis e a nessuno sembra importare. Un detenuto incarcerato con il restringente regime 41bis lamenta nella missiva inviata a Roberto Giachetti, deputato di Italia Viva, la sua impossibilità di iscriversi all'associazione Nessuno tocchi Caino, nonché...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE