Vendevano droga ‘a domicilio’ ai giovani del Casertano: tre arresti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Stamane nei territori dei comuni di Caiazzo, Alvignano e Dragoni, i Carabinieri della Compagnia di Caserta hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di tre misure cautelari (arresti domiciliari) emesse dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura, nei confronti di altrettanti indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, dei delitti di concorso in detenzione e vendita di sostanze stupefacenti.
Le indagini coordinate dalla Procura sono scaturite a seguito dell’arresto in flagranza di reato, operato in data 29 aprile 2016, dai militari della Compagnia Carabinieri di Caserta, di due soggetti in giovane età, residenti nel comune di Alvignano. I due giovani, proveniente verosimilmente dal comune di Caivano, venivano trovati in possesso di 498 gr. di hashish, 8,679 gr. di cocaina e O, 18 grammi di crack, il tutto occultato all’interno del cruscotto dell’auto su cui viaggiavano.
Le successive investigazioni, condotte dal Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Caserta, attraverso attività tecniche di intercettazione di comunicazioni hanno permesso di acquisire un grave compendio indiziario a carico dei tre arrestati, coinvolti in un remunerativo traffico di sostanze stupefacenti, che consisteva nella vendita al minuto di dette sostanze, vendita che avveniva utilizzando zone “strategiche” del territorio essendo frequentate da giovani tra i quali minorenni nei Comuni di Caiazzo, Piana di Monte Verna, Alife, Pietravairano e Alvignano, Dragoni. È stato altresì acclarato che i tre arrestati, si avvalevano della collaborazione di alcuni ”pusher”, per la vendita di dette sostanza “con servizio a domicilio”. La complessiva attività di indagine, culminata con l’odierno arresto, ha fatto registrare svariati arresti in flagranza -di circa otto persone -per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nonché il sequestro di 2 kg di marijuana, 200 grammi di hashish e 15 grammi di crack.


telegram

LIVE NEWS

Napoli, operaio morto: oggi sciopero degli edili. La figlia: “Questo sterminio deve finire”

Napoli. La figlia di Antonio Russo l’operaio di 63...
DALLA HOME

Crollo Maiorca, 4 morti e 30 feriti: al momento non risultano italiani coinvolti

Crollo Maiorca: la Farnesina è in contatto con il consolato generale di Barcellona e con il console onorario a Maiorca per verificare il coinvolgimento di cittadini italiani nel crollo di un ristorante a Palma di Maiorca, avvenuto ieri sera. Al momento, non risultano conferme di italiani tra le vittime...

Accoltella moglie e figli e rischia il linciaggio dopo l’arresto

Accoltella moglie e figli: protagonista un uomo di 35 anni. E' accaduto nella loro casa di Cianciana, in provincia di Agrigento. L'uomo ha accoltellato la moglie e i due figli, una bambina di 3 anni e un bambino di 7, la donna è riuscita a fuggire con il figlio più...

LA CRONACA

TI POTREBBE INTERESSARE