Per 25 anni nel braccio della morte ma era innocente: scarcerato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Per 25 anni sul punto di essere giustiziato per una colpa non commessa. Un detenuto della California, Vicente Benavides, 68 anni, e’ tornato libero dopo un quarto di secolo dopo che la Corte Suprema dello Stato ha stabilito che invece era innocente. Benavides era stato condannato a morte nel 1993 perche’ giudicato colpevole di avere stuprato e ucciso la figlia di quasi due anni della fidanzata. Ma dopo una recente revisione dei fatti e’ stato stabilito che all’epoca fu presentata una falsa testimonianza medica. Nell’autunno del 1991, Benavides stava facendo da baby sitter alla piccola mentre la madre era al lavoro quando la perse di vista ed in seguito la ritrovo’ ferita. Lui e la donna portarono la bambina in ospedale dove mori’ una settimana dopo. L’autopsia rivelo’ che la piccola era stata violentata. In seguito alcuni medici ritrattarono quella testimonianza ed un esperto in abusi su bambini affermo’ che con molta probabilita’ la piccola era stata investita da un’auto e non abusata sessualmente. 






LEGGI ANCHE

Voragine a Napoli: Manfredi e Cosenza puntano il dito sulla mancata manutenzione

"Il sistema fognario non è stato oggetto di manutenzione per moltissimi anni e questi eventi sono anche la conseguenza di questo". Il sindaco di Napoli,...

Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

Mostra ‘Incisioni…naturalmente’ di Vittorio Avella a Napoli

Mostra "Incisioni...naturalmente" di Vittorio Avella a Napoli Vittorio Avella porta la sua mostra "Incisioni...naturalmente" a Napoli, dopo vent'anni, presso la galleria Frame Ars Artes...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE