A partire da venerdì 20 aprile il servizio che collega l’aeroporto di Capodichino con la città e con il di avrà una terza fermata all’interno dell’area portuale, precisamente in corrispondenza del Varco Pisacane. Questa si aggiunge alle due già esistenti nello scalo portuale. La del Varco Pisacane punta a migliorare ulteriormente l’interconnessione tra Aeroporto di Capodichino, Stazione centrale e di in attuazione del protocollo d’intesa tra Anm (Azienda napoletana mobilità) e Autorità di sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale. La del Varco Pisacane si trova in corrispondenza con l’arteria di via Duomo che collega direttamente al centro antico della città. La sua istituzione è pensata proprio per facilitare gli spostamenti dell’utenza in arrivo e partenza dal “terminal traghetti” per Capri, Ischia, Procida e Sorrento. La novità migliora e completa così il servizio già fornito con le fermate attive dal 2016 di Calata Porta di Massa-Immacolatella, all’altezza del “terminal traghetti” per le destinazioni Sicilia, Sardegna, e Stazione Marittima (Molo Beverello-piazzale Angioino) in corrispondenza dei terminal crociere e aliscafi per Capri, Ischia, Procida e Sorrento e delle vicine biglietterie.
Nicola Pascale, amministratore unico di Anm, spiega che si tratta di “una linea che quest’anno trasporterà oltre 1 milione di viaggiatori e che nel 2018 potrebbe far registrare un incremento del 100% rispetto al 2016. Considerati i flussi di passeggeri che stiamo registrando, aggiungeremo a breve un ulteriore bus ai 6 già impegnati su questa linea per incrementare ulteriormente l’offerta e la qualità del servizio che, giova ricordarlo, da un sondaggio trasmessoci da Gesac, risulta tra le più apprezzate in Europa”. Il presidente dell’Adsp Pietro Spirito ricorda che “la collaborazione con Anm è stata uno dei primi atti che ho compiuto dopo il mio insediamento all’Autorità di sistema, perché il collegamento all’interno dell’area portuale e con il tessuto della città è uno dei servizi essenziali per i viaggiatori. Il traffico passeggeri e dei crocieristi è uno dei settori di punta dello scalo partenopeo: oltre 8 milioni di passeggeri all’anno. Aver raggiunto sin dal primo momento un accordo con l’azienda napoletana di trasporto pubblico per collegare , stazione ferroviaria e aeroporto è stato importante per due ragioni: ha costruito il primo legame tra le tre porte di accesso alla città e ha agevolato la mobilità di cittadini e turisti. Aver ora previsto una al Varco Pisacane – conclude Spirito – è un ulteriore miglioramento del servizio già offerto”.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..