Da giovedì 3 a domenica 6 maggio (giovedì,venerdì e sabato ore 21.00 e domenica ore 18.00), al Nuovo Sancarluccio, “C’era una volta Francesca da Rimini” (liberamente tratto da Francesca da Rimini di A. Petito) con e Claudio Iodice per la regia di Bruno di Paolo.
La storia di “Francesca da Rimini” è raccontata per la prima volta nella commedia di Dante; è la vicenda di due nobili amanti Paolo e Francesca, i quali vengono sorpresi da Lancillotto, legittimo marito, di Francesca e uccisi. Successivamente Silvio Pellico scrisse una tragedia con quel titolo dal quale molti presero il motivo a soggetto di opere liriche. Tragedia ben conosciuta dal pubblico, proprio per questo Antonio Petito, attore popolarissimo, fa nascere la sua parodia, una parodia ingenua e sapiente insieme, in cui si dà vita ad una perfetta macchina scenica partendo dal conflitto tra il copione originale della tragedia e la lettura che ne fanno i bravi e geniali attori della farsa. Gli attori di una compagnia ‘italiana’ che la sera in cui si svolgono i fatti stanno per recitare la vera tragedia ‘Francesca da Rimini’, litigano tra loro e abbandonando il teatro. I quattro attori comici napoletani che con la lingua italiana poco hanno a che fare, sono costretti a provare per recitare la tragedia. Ai poveri e simpatici comici non resta altro che lasciarsi andare al proprio destino: cominceranno a provare con l’aiuto di un suggeritore un po’ “particolare”.

#EFEFEF; padding-top: 5px;">
LEGGI ANCHE  Emergenza sangue in Campania, talassemici rispediti a casa senza trasfusione

Corrado Taranto in ‘C’era una volta Francesca da Rimini’, al Nuovo Teatro Sancarluccio
di Regina Ada Scarico per Cronache della Campania

ADS



Ho lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ho avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ho curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

Al Dum Dum Republic Rumba De Bodas per il primo maggio

Notizia precedente

Sventola ancora la bandiera dei Giovani democratici di Scafati, sventola ancora muovendo aria di dissenso

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..