Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

San Valentino, violentarono una 15enne: i cinque minori prosciolti dal Gup. Positiva la messa alla prova

Pubblicato

in



. Ora si sentono persone migliori: hanno fatto volontariato con i minori a rischio, alcuni di loro hanno imparato a fare il pizzaiolo, altri hanno completato le scuole superiori e continueranno a studiare. Due anni fa erano i ragazzi del branco di San Valentino Torio, quelli che stuprarono a turno una ragazzina di 15 anni, in un garage e poi la lasciarono lì. Due anni dopo hanno superato la ‘’, la possibilità offerta ai minorenni per recuperare gli errori commessi e i reati che gli sono stati contestati. “Abbiamo compreso che quello che abbiamo fatto è gravissimo” hanno detto stamane davanti al giudice che doveva valutare il loro percorso riabilitativo. I cinque ragazzi del branco che il 26 giugno del 2016 violentarono a turno, la ragazzina di , sono stati prosciolti. Il Gup del di , Giovan Francesco Fiore, ha dichiarato estinto il reato di sessuale e sequestro di persona, per i cinque ragazzi  arrestati per quell’episodio di quasi due anni fa. C’erano tutti e cinque, dinanzi al Giudice che era coadiuvato da un di esperti e dal pm Antonella Ciccarella per l’udienza conclusiva del processo. Il Gup ha valutato l’esito della messa alla prova chiesta dai difensori un anno fa quando il procedimento era stato sospeso per dare ai ragazzi, all’epoca dei fatti minori, la possibilità di riabilitarsi. Da quel giorno, dopo aver passato – quattro di loro – alcuni mesi nel carcere minorile e agli arresti domiciliari, hanno iniziato il percorso di recupero che è stato valutato stamane. “Abbiamo compreso – hanno detto – che quello che abbiamo fatto è stato gravissimo, ora siamo persone migliori”. Tra studio e lavoro hanno seguito un percorso accanto a minori disagiati e a persone in difficoltà e la valutazione degli esperti che li hanno seguiti è stata unanime. Lo stesso pubblico ministero Antonella Ciccarella si è complimentata con i cinque giovani: “Questo è il vero effetto che il legislatore ha inteso attribuire alla messa alla prova” ha detto ai giovani e ai difensori che li assistevano (Antonio Carrella Valentino Miranda, Giovanni Pedone e Nicola Cicchini). Sono stati due anni durissimi, il più fortunato di loro, ha evitato il carcere minorile ed è stato recluso agli arresti domiciliari. Gli altri quattro sono stati reclusi nelle carceri minorili di Nisida e Airola. Poi, la scarcerazione e il pecorso in comunità o il servizio civile. Due anni dopo dicono di essere cambiati da quel giorno di giugno quando, senza un vero perchè, decisero di violentare a turno quella ragazzina. Lasciata poi in quel garage e aiutata solo da uno di loro che la conosceva. Quella storia ha cambiato le loro vite e anche quella – segnata per sempre – di quella ragazzina di Sarno, introversa e taciturna, che ha dovuto seguire anch’ella un percorso di sostegno psicologico. Quella storia l’ha marchiata a vita. Per i 5 giovani i reati contestati si sono estinti, ma quel giorno non si cancellerà così con un atto formale. Resta. Resta il dolore provocato e i segni indelebili nell’anima della vittima.

Rosaria Federico

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Circa 500 nuovi casi di coronavirus a Napoli città nelle ultime 24 ore

Pubblicato

in

coronavirus napoli

Circa 500 nuovi casi di coronavirus a Napoli città nelle ultime 24 ore.

 

Sono 488 i casi di positività al coronavirus rilevati nella giornata di ieri sul territorio di competenza della Asl Napoli 1 Centro, e cioè la città di Napoli e l’isola di Capri. Dei 488 tamponi positivi (su 3.803 tamponi analizzati) 257 sono stati eseguiti da laboratori privati su richiesta diretta (247 asintomatici e 10 sintomatici). Nel suo riepilogo dei dati alle ore 24 del 24 ottobre, la Asl Napoli 1 Centro conta 100 nuovi guariti, 18 nuovi ricoveri in ospedale, 2 nuovi ricoveri in terapia intensiva e 370 persone in isolamento domiciliare in più rispetto a ieri.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Nuovo record di Campania: 2590 nuovi casi di coronavirus in un giorno

Continua a leggere

Le Notizie più lette