Portici, picchia la moglie e porta via i tre figli: arrestato 33enne a San Giovanni a Teduccio

SULLO STESSO ARGOMENTO

I carabinieri della stazione di Portici hanno arrestato un 33enne già noto alle forze dell’ordine. Insieme al fratello 27enne (la cui posizione è ancora al vaglio degli inquirenti) entrambi di san Giovanni a Teduccio la sera del 25 marzo aveva aggredito la moglie 26enne (con la quale è in fase di separazione) procurandole contusioni guaribili in 5 giorni e sottraendole effetti personali. Alla fine della sfuriata si era portato via il figlio di un anno. Ieri pomeriggio era tornato e si è portato via anche gli altri due figli, di 5 e 9 anni. I piccoli sono stati trovati dagli operanti a casa del padre e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, affidati alla madre. A seguito di perquisizione personale il 33enne è stato trovato in possesso di un coltello proibito, che gli è stato sequestrato. L’arrestato è in attesa di rito direttissimo.







LEGGI ANCHE

Traffico illegale di rifiuti tra Campania e Tunisia: scattano gli arresti

Un'operazione coordinata dalla Procura di Potenza ha portato alla scoperta di un traffico illegale di rifiuti speciali tra Campania e Tunisia. Circa 80 militari del gruppo Carabinieri per la tutela ambientale e la sicurezza energetica di Napoli, insieme al personale della Dia-Direzione investigativa antimafia, stanno attuando misure cautelari personali e patrimoniali nelle province di Napoli, Salerno, Potenza e Catanzaro. .

Napoli, il video di sfida allo Stato costa caro a Giusy Valda: arrestata

Due video: due sfide allo Stato. Pur sapendo di non poterlo fare. Era agli arresti domiciliari e da oggi pomeriggio potrà sfoggiare il suo look di tendenza e i suoi outfit alla moda nel carcere di Pozzuoli. Giuseppina Valda è stata infatti arrestata dal personale della Squadra Mobile e del Commissariato San Giovanni – Barra che ha eseguito un'ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere. La misura degli arresti in carcere sostituisce la precedente...

Mattarella alla Reggia di Caserta per l’inaugurazione delle sale della Gran Galleria

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha visitato la Reggia di Caserta in occasione del 250esimo anniversario della nascita dell'architetto Luigi Vanvitelli e dell'inaugurazione delle sale della Gran Galleria. Accolto dalla Direttrice Tiziana Maffei e dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il Capo dello Stato ha tagliato il nastro inaugurale, completando l'anno Vanvitelliano dedicato al celebre architetto. I 3000 metri quadrati recuperati ospiteranno attività educative, una sala conferenze, un nuovo bookshop e la Gran...

Napoli, il video di sfida allo Stato costa caro a Giusy Valda: arrestata

Due video: due sfide allo Stato. Pur sapendo di non poterlo fare. Era agli arresti domiciliari e da oggi pomeriggio potrà sfoggiare il suo...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE