Palma Campania, bengalese rapinato fa arrestare i banditi: uno è un minore

SULLO STESSO ARGOMENTO

Palma Campania. Un furto da poco più di 700 euro prelevati dal bancomat ed il cellulare. E’ il bottino della banda di Palma Campania che aveva preso di mira un cittadino del Bangladesh la scorsa notte. I rapinatori avevano seguito l’uomo, in Italia con regolare permesso di soggiorno, per poi rapinarlo. L’uomo, molto scosso, ha deciso di raccontate tutto ai carabinieri della caserma cittadina. Così sono scattate le indagini, l’acquisizione delle immagini di videosorveglianza che hanno dato un contributo importante agli investigatori. I tre, per caso, vengono fermati durante un servizio di controllo e vengono riconosciuti. Immediatamente trasferiti in caserma, uno di loro farà anche parziali ammissioni: vengono arrestati tutti e tre. Si tratta di persone già note alle forze dell’ordine, di cui una 17enne. Gli altri due hanno 21 e 30 anni. Il 17enne ha passato qualche notte nel carcere minorile di Nisida, ora è ai domiciliari. I restanti due hanno avuto la convalida dell’arresto da parte del giudice del tribunale di Nola.
Il triste episodio si è verificato qualche giorno fa in Salita Belvedere, una strada non molto lontana dal centro città. La gang prende di mira il bengalese, decidendo di seguirlo. I rapinatori, con molta probabilità, lo osservano mentre preleva il denaro. Ad un certo punto lo fermano con una scusa, lo accerchiano e lo minacciano, facendosi consegnare denaro e cellulare. Lo straniero però non ha esitato a denunciare ed ha fatto arrestare i malviventi.




LEGGI ANCHE

Scarcerato dopo un mese il giovane calciatore Bahirov: era stato arrestato per stupro

Stanislav Bahirov, un calciatore di serie D, era stato arrestato con l'accusa di aver violentato una ragazza di 19 anni in un parco milanese. Dopo un mese di detenzione, è stato rilasciato quando il test del DNA ha dimostrato la sua innocenza. Nonostante ciò, le indagini sulla vicenda continuano. Il giudice ha deciso di scarcerare Bahirov poiché il quadro indiziario non era sufficiente per applicare misure cautelari. Nonostante la mancanza di compatibilità tra il suo DNA...

Santa Maria a Vico, ruba cosmetici da un negozio: denunciato 37enne

A Santa Maria a Vico, nel casertano, la proprietaria di un negozio di oggettistica e cosmesi ha notato ripetuti ammanchi tra gli articoli in esposizione. Dopo aver consultato le telecamere di sorveglianza, ha deciso di segnalare l'accaduto ai Carabinieri locali. I militari, grazie alle immagini catturate dal sistema di videosorveglianza, hanno identificato un 37enne, già noto alle forze dell'ordine, mentre rubava profumi, deodoranti e saponi per un valore di circa 400 euro. L'uomo è stato trovato, condotto...

Forte scossa di terremoto ai Campi Flegrei: avvertita dalla popolazione

Una forte scossa di terremoto si è registrata alle 10 di oggi, domenica 3 marzo nella zona dei Campi Flegrei. La scossa è stata avvertita anche in tutta la zona occidentale di Napoli. Secondo quanto riporta il sito dell'Osservatorio Vesuviano, è stata di magnitudo 3.4, a una profondità di 2.93 km. In tantissimi hanno scritto sui social di aver avvertito la terra tremare per qualche minuto. I sismografi dell'Osservatorio Vesuviano hanno registrate altre 4 scosse distinte...

Camorra a Caivano, il clan Ciccarelli contro i pentiti: “…Guappi di cartone”

Salvatore Ciccarelli fratello del boss su tik tok si scaglia contro Pasquale Cristiano e Mariano Alberto Vasapollo

Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE