Kalashnikov nascosto nell’intercapedine della rete fognaria delle case popolari

SULLO STESSO ARGOMENTO

Castello di Cisterna: importante operazione dei carabinieri che hanno sequestrato un kalashnikov e alcune dosi droga in un insediamento di edilizia popolare.
Nel corso di controlli nel complesso di edilizia popolare chiamato “Cisternina”, i carabinieri della stazione Castello di Cisterna hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro un fucile mitragliatore kalashnikov (ak47) con 26 cartucce e sostanze stupefacenti per 331 grammi (21 di cocaina, 183 di hashish e 127 di marijuana). Il potente e micidiale fucile mitragliatore era nascosto in una intercapedine della rete fognaria, il resto nei giardini condominiali degli stabili. I militari ora continuano le indagini per risalire ai proprietari dell’arma e della droga.






LEGGI ANCHE

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE