Castellammare, investe il vigile che voleva multarlo e scappa: ricercato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Castellammare. Investe un vigile che lo voleva multare e scappa. Ora è ricercato. E’ accaduto stamane di buon’ora al centralissimo corso Vittorio Emanuele. Un giovane è arrivato poco dopo le 8,30 in sella a uno scooter. ha parcheggiato sulle strisce pedonali ed è entrato nella filiale del banco di napoli. all’uscita però ha trovato la sgradita ‘sorpresa’ dei vigili che di buon matti o erano in giro per la città e lo stavano multando. Ha cominciato a minacciarli. Poi è salito sullo scooter e mentre il vigile cercava di fermarlo, lui ha accelerato e lo ha investito. Ha fatto pochi metri e si è reso conto della gravità del gesto, ha abbandonato il motorino ed è scappato a piedi. Ora è attivamente ricercato mentre il vigile è stato trasportato in ospedale per le cure del caso. Anche se ha riportato ferite non gravi.

 Ciro Serrapica






LEGGI ANCHE

Spaccio cocaina nel Cilento, 6 misure cautelari

Spaccio cocaina nel Cilento: 6 persone arrestate da parte dei carabinieri della Compagnia di Agropoli che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal...

Casalnuovo, ‘Una Città Che Scrive’ dedica la nona edizione del Premio Letterario a Giulia Cecchettin

L'ideatore del premio, Giovanni Nappi, ha sottolineato che questa edizione rappresenta un forte e chiaro messaggio contro la violenza sulle donne. Il bando per il...

Quartieri Spagnoli, arrestato il figlio del boss Ciro Mariano

Raffaele Mariano, 48 anni, aveva appena rapinato due giovani

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE