Rapinatore ucciso dal gioielliere: aveva la maschera di Carnevale

SULLO STESSO ARGOMENTO

Aveva il volto coperto da una maschera di Carnevale, Raffaele Ottaiano, il rapinatore ucciso dal gioielliere a Frattamaggiore, in provincia di Napoli. Gli agenti della Polizia di Stato lo hanno trovato in possesso di una pistola a tamburo che, secondo una prima ricostruzione dei fatti, avrebbe puntato contro il gioielliere che ha reagito al tentativo di rapina esplodendo il colpo di arma da fuoco che lo ha ucciso. I rapinatori erano in 3. Un ispettore di polizia libero dal servizio è riuscito a bloccare Luigi Lauro, 29 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio. Lauro era armato di una pistola calibro 9×21 con colpo in canna che avrebbe puntato contro il poliziotto che è riuscito abilmente a disarmarlo e a bloccarlo. Lauro è stato portato nel Commissariato di Frattamaggiore. Il terzo rapinatore è riuscito a fuggire. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Squadra Mobile di Napoli e della Polizia scientifica. L’uomo arrestato per la tentata rapina finita nel sangue a Frattamaggiore e’ Luigi Lauro, 28 anni, residente a Crispano e con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, tra cui anche la rapina. Solo quattro giorni fa l’uomo aveva ricevuto un avviso orale dal questore. Al momento dell’arresto impugnava una pistola calibro 9 x 21 con il colpo in canna che non ha esitato a puntare contro l’ispettore di polizia che lo ha bloccato; quest’ultimo, solo dopo averlo ammanettato, si e’ reso conto del pericolo corso e ha avuto un malore. Si chiamava invece Raffaele Ottaiano il rapinatore ucciso dal gioielliere, ma la sua identita’ e’ stata resa nota da Lauro e al momento e’ priva di riscontro dato che non aveva con se’ documenti. Al momento della rapina impugnava una pistola a tamburo. Sul posto due volanti del commissariato locale, ma anche uomini della Squadra mobile e della Scientifica per i rilievi.






LEGGI ANCHE

A Padula presentazione del libro fotografico ‘Euthymía’ di Lorenzo Peluso

Al Circolo Carlo Alberto 1886 di Padula arriva “Euthymía. Viaggio nei segni per fermare il tempo” per raccontare le donne. Venerdì 8 marzo ore 18.30 presso la storica sede del Circolo Carlo Alberto 1886, in via Tenente D’Amato, una serata in viaggio, tra i segni del tempo nelle vite vissute di 44 giovani donne anziane. Il racconto tra immagini e riflessioni per omaggiare l’essenza dell’essere umano. Il Circolo Carlo Alberto 1886 festeggia l’8 marzo delle...

Debutta in Sala Assoli ‘Supernova’ di Mario De Masi. Storia di una famiglia dalla generazione fino al collas...

Prosegue Fuori Controllo, il segmento di stagione di Sala Assoli dedicato alle giovani compagnie, con cui Casa del Contemporaneo si assume il rischio di monitorare la nascita di nuove creatività. Martedì 5 marzo ore 20.30 debutta Supernova, scritto e diretto da Mario De Masi, con Alessandro Gioia, Fiorenzo Madonna, Antonio Stoccuto e Lia Gusein-Zadé; il disegno luci è firmato da Desideria Angeloni, quello sonoro da Alessandro Francese. La supernova è un’esplosione stellare provocata da una...

Napoli, approvato piano per 900 famiglie per nuovi alloggi a Scampia e zona est

Il Comune di Napoli ha approvato un programma per la costruzione di nuovi alloggi a Scampia e nella zona est per circa 900 famiglie. Questi alloggi saranno realizzati con i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) a Scampia, Taverna del Ferro e nel Campo BiPiani di Ponticelli. Questa iniziativa fa parte del piano di riqualificazione urbana e rigenerazione sociale avviato dall'amministrazione Manfredi, con l'obiettivo di offrire soluzioni abitative avanzate e sostenibili per migliorare...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE